mercoledì 18 luglio 2018

Non solo “RomaCapitale” per Movisport: a Schio si cerca il successo con Sciessere


Il pilota di Asiago cerca il successo dopo quello del 2016, ma riflettori puntati anche in Austria,
dove torna Andrea Maselli sull’Abarth 124 ed alla cronoscalata LimAbetone
ci sarà il ritorno di Andrea Matteoni dopo dieci anni di pausa.

Reggio Emilia, 18 luglio 2018

Movisport questo fine settimana non sarà impegnata al Rally RomaCapitale ma avrà anche altri portacolori da seguire, sia in Italia che all’estero, sia nei rallies che nelle cronoscalate.

In totale, saranno altri  quattro, i portacolori del sodalizio reggiano in gara questo fine settimana, a partire dal Rally Città di Schio, nel vicentino, dove saranno della partita Sciessere-Zanella su una Skoda Fabia R5 e Casarotto-Savegnago su una Renault Clio R3C.

Eddie Sciessere, il forte pilota di Asiago, andrà alla ricerca del bis di successi alla gara scledense dopo quello di due anni fa e per farlo si è fornito assai bene della Fabia R5 con la quale sarà però al debutto. Anche Casarotto andrà alla ricerca della soddisfazione in classe R3C, categoria per la quale in triveneto é da tempo un riferimento.


Riflettori puntati poi in Austria, al Rallye Weiz, dove farà il suo ritorno una celebre coppia da rally degli anni novanta: Andrea Maselli e Nicola Arena sull’Abarth 124 RGT. I due, tornati alle gare insieme lo scorso dicembre alla Ronde di Sperlonga, cercheranno un nuovo alloro in una gara mai vista prima.

Sarà invece la LimaAbetone, in provincia di Pistoia, valida per il tricolore della montagna autostoriche, la gara che segnerà il ritorno alle gare del lucchese Andrea Matteoni dopo ben dieci anni di pausa. Matteoni che sarà al via della parte riservata alle “moderne”, avrà a disposizione una Renault Clio RS Gruppo N, con la quale correrà poi la settimana successiva la “Città di Lucca”. La gara che scala i tornati dell’Abetone sarà quindi per il pilota una sorta di allenamento.

Nella foto: Maselli in azione (foto L. D’Angelo)

UFFICIO STAMPA


Nuova sede a Martignacco per il Rally del Friuli - Alpi Orientali Historic


Nuovi stimoli, per la classica gara di fine estate, che torna a lambire Udine portandosi nelle ampie e funzionali strutture di Città Fiera, dove sarà allestito il quartier generale dell’evento,

Confermate le validità continentali e tricolori, oltre a quelle
per il Campionato Regionale e per i trofei monomarca Suzuki e Renault.

Udine, 18 luglio 2018

Tutto pronto, con grandi novità sulla logistica, per il 54° Rally del Friuli Venezia Giulia - 23° Rally Alpi Orientali Historic, in programma nella sua classica collocazione al termine delle ferie, il 30-31 agosto e 01 settembre.

Dallo scorso 10 luglio, con scadenza al 22 agosto (una settimana prima della disputa della gara stessa) si è avviato il periodo delle iscrizioni, per l’evento organizzato e gestito dalla Scuderia Friuli ACU, che anche quest’anno porta con sé importanti validità ufficiali, da quella dell’essere la sesta prova del FIA European Historic Sporting Rally Championship (il Campionato Europeo Rally Storici - FIA HSRC), quarto dei sei round che compongono il Campionato Italiano WRC (CIWRC) ed anche sesto round della serie Tricolore Nazionale sempre per auto storiche (CIRAS).




Altre validità saranno quelle per F.I.A. CEZ (Central Europe Zone), Campionato Regionale (coeff. 1,5), Campionato Friuli Venezia Giulia, Michelin Rally Cup, Suzuki Rallye Trophy e Trofeo Renault.

DA CIVIDALE A MARTIGNACCO, A CITTA’ FIERA
Sono stati definiti tutti i dettagli, confermando quei tratti forti e marcati di uno degli eventi di corse su strada più longevi in Italia ed in Europa e per questo anche tra i più amati sia dai piloti che dagli appassionati. Quest’anno il Rally del Friuli-Alpi Orientali proporrà la grande novità di fare ritorno verso Udine, a Martignacco, venendo ospitata nelle ampie e funzionali strutture di Città Fiera, dove saranno allestite la Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa, oltre alle partenze ed all’area assistenza.

UNA GARA, DUE GARE
I dettagli dell'evento evidenziano due giornate di gara, otto prove speciali per la gara tricolore del CIWRC (117,640 km di prove, il 29,3% dei 400,950 del percorso totale), nove invece saranno la struttura della gara “historic”, che avrà un percorso dallo sviluppo complessivo pari a 375,940 chilometri, dei quali il 35 per cento è costituito dal 132,550 chilometri dei tratti cronometrati.

IL PROGRAMMA
Il 29 e 30 agosto sono previste le ricognizioni del percorso (il giorno 30 solo per i partecipanti al CIWRC), mentre le operazioni di verifica amministrativa e tecnica saranno il 30 e 31 agosto, nelle strutture di Città Fiera.

Come consuetudine le partenze, a Città Fiera, saranno date dalle vetture storiche, alle ore 13,00 di venerdì 31 agosto, mentre le vetture “moderne” partiranno alle ore 16,25. Diverse le vicende che caratterizzeranno questi due rally che, come consuetudine pur viaggiando sulle stesse strade avranno ognuno la propria storia.

Le “storiche”, infatti, nel primo giorno di gara correranno tre prove, con il gran finale della “piesse” spettacolo di Gemona del Friuli (Km. 1,100), già proposta lo scorso anno, mentre le “moderne” ne correranno una di meno.

Gli arrivi saranno in Piazza Libertà ad Udine, dalle 17,30 per le vetture storiche e dalle 19,30 per le “moderne”.

Lo scorso anno, la prova valida per il tricolore WRC vide la vittoria, la quarta stagionale, per i bresciani Albertini-Fappani (Ford Fiesta WRC) che si aggiudicarono anche il Campionato.
I francesi Comas-Roche (Lancia Stratos) furono i primi tra le “storiche”.



ASD SCUDERIA FRIULI ACU
Via O. Lupieri, 12/C
33100 Udine 

Licenza ACISport 16338
info@scuderiafriuli.com

martedì 17 luglio 2018

Luca Panzani Pronto per il “RomaCapitale”: obiettivo continuità


Quinto in Campionato dopo la notevole prestazione sugli sterrati del “San Marino”, il pilota lucchese andrà ora alla ricerca di nuovi punti pesanti per classifica del tricolore “asfalto”.


Lucca 17 luglio 2018 - Luca Panzani e la Škoda Fabia R5 della squadra svizzera Race Art Technology-Škoda Swiss Motorsport sono pronti ad una nuova ed esaltante sfida, quella che sta arrivando all’orizzonte del 6° Rally di RomaCapitale, questo fine settimana.

La sesta prova stagionale del “tricolore”, valida anche per il Campionato Europeo, proietta Panzani ed il suo copilota Francesco Pinelli in una dimensione decisamente internazionale, che il 27enne pilota ufficiale Hankook, cercherà di sfruttare al massimo per dare continuità alla sesta posizione assoluta, seconda tra gli iscritti al Campionato Italiano ottenuta al recente Rally di San Marino. La corsa “del Titano” ha eletto Panzani come il driver più costante tra coloro che seguono un programma completo nel Campionato Italiano, essendo sempre giunto all’arrivo in tutti e cinque gli appuntamenti sinora disputati.


Quinto in classifica generale e terzo in quella “asfalto”, il portacolori della Scuderia ART Motorsport, inserito nel programma di Plus Rally Academy, sarà certamente tra gli “osservati speciali” della gara capitolina, le cui strade saranno anche un importante banco di prova per il prosieguo del lavoro di sviluppo sugli pneumatici Hankook. Ci sarà da lavorare dunque con grande impegno, considerando che l’equipaggio dovrà proseguire nel trovare il miglior feeling possibile tra sé oltre che ovviamente con la vettura, usata per la prima volta su fondo sterrato a San Marino. Tutto in parte nuovo, valutando pure che l’ultima volta che Panzani ha corso a Roma è stato due anni fa con una vettura a trazione anteriore.

INTERVENTO DI LUCA PANZANI: Ci saranno tutti, torna il tricolore asfalto, i duelli saranno infuocati, sia per il caldo che per la qualità dei competitor e ci sarà anche da confrontarsi con “quelli” dell’Europeo!
Una dimensione totalmente nuova in una gara che offre scenari da cuore in gola, come il cuore in gola sono sicuro ci andrà con il ritmo che dovremo sostenere . . . Ci attende un impegno duro, macchina da conoscere, asfalto non facile da capire, lavoro sugli pneumatici da svolgere sempre con estrema attenzione ed avversari pronti a duellare senza indugi.
Si preannuncia quindi un evento ricco di emozioni e spettacolarità, questo “RomaCapitale”, che tra l’altro catalizzerà l'attenzione di un pubblico internazionale grazie anche alla garantita grande visibilità televisiva di RAI ed Eurosport. Sul piano sportivo non facciamo pronostici, dico solo che vogliamo accarezzare di nuovo la bandiera a scacchi, vogliamo dare continuità ad una stagione sino per noi davvero gratificante”.
La gara di Roma prenderà il via venerdì 20 Luglio alle ore 16:45 con la cerimonia di partenza. Subito dopo i concorrenti inizieranno le sfide all’Eur con la prova denominata “Aci Roma Arena” (dalle 18:30). Sabato 21 Luglio per l’intera giornata le vetture si daranno battaglia sulle strade di Pico, il campionato Regionale Rally terminerà proprio nella cittadina del Frusinate. 
L’indomani il Campionato Europeo ed Italiano continueranno la gara nella provincia di Roma e sui Monti Simbruini per poi giungere sul Lungomare di Ostia a partire dalle 19:18 per disputare l’ultima prova speciale: la Super Special “Sky Gate”, per concludere l’evento con la premiazione ed il gran finale sul podio al Pontile di Ostia.

#CIRally #Rally  #PanzaniPinelli  #Hankook #RACE_ART_TECH

Immagine allegata: Panzani in azione (by M. Bettiol).
Copyright free per uso editoriale


UFFICIO STAMPA

lunedì 16 luglio 2018

Movisport pronta alla grande sfida di Roma: Giandomenico Basso torna nel “tricolore”dopo quasi due anni.


L’ex campione Italiano ed europeo di rally farà il suo ritorno nella corsa tricolore dalla quale manca dall’ottobre 2016.
Al via della cara capitolina, valida anche per il Campionato Europeo, ci saranno il russo Gryazin, Michelini e Gilardoni.

Reggio Emilia, 16 luglio 2018

Movisport sarà tra le grandi protagoniste del 6° Rally di RomaCapitale, sesta prova del Campionato Italiano Rally e quinta dell’Europeo, in programma questo fine settimana.

Sarà una presenza tanto nutrita quanto anche “ingombrante”, quella del sodalizio reggiano, che presenterà al via Giandomenico Basso, con una Skoda Fabia R5. Assente dalle scene tricolori dall’ottobre di due anni fa, il pilota trevigiano tornerà quindi sul palcoscenico romano affiancato peraltro dalla svizzera Moira Lucca, in quello che sarà un ritorno certamente sotto i riflettori della prima scena, visto che Basso è anche stato Campione Europeo, oltre che italiano. Sarà perciò un riferimento per tutti, Basso, il quale ovviamente punta ad un risultato di vertice in una sfida nella quale troverà il meglio, i termini di piloti e vetture, dei due campionati. In chiave continentale non vi sarà invece al via Zelindo Melegari, per motivi legati alla propria attività professionale.


Riflettori puntati poi sul giovane russo Sergey Gryazin, in coppia con Yaroslav Fedorov. Anche loro con una Fabia R5, sono reduci da un probante test in gara al recente Rally del Casentino, dove alla prima esperienza in gara sono giunti secondi assoluti. Puntano molto in alto anche loro, come puntano posizioni importanti per il tricolore gli altri due portacolori al via, Rudy Michelini/Michele Perna (Skoda Fabia R5) e Kevin Gilardoni/Corrado Bonato, che scenderanno in campo con la novità della Hyundai i20 R5, in luogo della Ford Fiesta usata sino alla gara precedente dell’Isola D’Elba.

Per entrambi gli equipaggi riprende soprattutto la disputa del “tricolore” asfalto, dopo la pausa del “San Marino” su terra: Michelini (reduce dalla notevole vittoria del Rally storico Ville Lucchesi) è secondo in classifica a dieci punti dalla vetta occupata dal lombardo Crugnola, mentre Gilardoni è più indietro, al settimo posto, avendo dovuto fare in conti spesso con la sfortuna. Sia il lucchese, dunque, che il pilota di Soazza cercheranno di sfruttare al meglio la gara di Roma per incrementare il proprio ranking in vista del rush finale, con Michelini certamente più favorito in quanto conosce la propria vettura per quanto invece non lo sia per Gilardoni, che con la vettura coreana sarà al debutto.

La gara prenderà il via venerdì 20 Luglio alle ore 16:45 con la cerimonia di partenza. Subito dopo i concorrenti inizieranno le sfide all’Eur con la prova denominata “Aci Roma Arena” (dalle 18:30). Sabato 21 Luglio per l’intera giornata le vetture si daranno battaglia sulle strade di Pico, il campionato Regionale Rally terminerà proprio nella cittadina del Frusinate. 
L’indomani il Campionato Europeo ed Italiano continueranno la gara nella provincia di Roma e sui Monti Simbruini per poi giungere sul Lungomare di Ostia a partire dalle 19:18 per disputare l’ultima prova speciale: la Super Special “Sky Gate”, per concludere l’evento con la premiazione ed il gran finale sul podio al Pontile di Ostia.

Lo scorso fine settimana ZANAZIO-BARONE, su una Ford Fiesta R5, erano al via del 34. Rally della Lanterna, terza prova della Coppa Italia di prima zona, a Santo Stefano d’Aveto, interessando la Valtrebbia ed una parte della provincia di Piacenza. Per loro un venticinquesimo posto assoluto, settimi di classe.


Nella foto: Basso in azione


X Race Sport riprende il “tricolore: a Roma con Dalmazzini e Rusce



16 luglio 2018

XRACE SPORT  questo fine settimana sarà al via del 6° Rally di RomaCapitale, sesta delle otto prove del Campionato Italiano Rally, valido anche per il Campionato Europeo. La bandiera con la X Rossa sarà portata in gara da due equipaggi in grado entrambi di fare bella figura in un contesto estremamente competitivo e di risonanza continentale.

Seconda gara su asfalto per il modenese Andrea Dalmazzini, in coppia con Giacomo Ciucci sulla Ford Fiesta R5 Evo2 di GB Motors Racing. “Dalma”, inserito nel programma di Aci Team Italia, dopo la convincente prestazione al Rallye Elba di fine maggio scorso, che ha prodotto una nona posizione finale, si getta di nuovo nella mischia per provare ad acquisire nuovi punti tricolori, occasione anche di confronto oltre che con i protagonisti italiani anche con quelli della serie continentale.


Occasione di progredire in classifica del “Tricolore Asfalto” per il reggiano Antonio Rusce, anche lui al via con una Fiesta R5 Evo 2 di GB Motors Racing. Navigato dall’esperto Sauro Farnocchia, Rusce ha tutta l’intenzione di risollevare le sorti della propria classifica, adesso è in sesta posizione provvisoria, reduce da un Rallye Elba condizionato da problemi di natura meccanica oltre che da una foratura.


La gara prenderà il via venerdì 20 Luglio alle ore 16:45 con la cerimonia di partenza. Subito dopo i concorrenti inizieranno le sfide all’Eur con la prova denominata “Aci Roma Arena” (dalle 18:30). Sabato 21 Luglio per l’intera giornata le vetture si daranno battaglia sulle strade di Pico, il campionato Regionale Rally terminerà proprio nella cittadina del Frusinate. 
L’indomani il Campionato Europeo ed Italiano continueranno la gara nella provincia di Roma e sui Monti Simbruini per poi giungere sul Lungomare di Ostia a partire dalle 19:18 per disputare l’ultima prova speciale: la Super Special “Sky Gate”, per concludere l’evento con la premiazione ed il gran finale sul podio al Pontile di Ostia.

Nella foto, Dalmazzini e Rusce  in azione (foto Bettiol)


#Rally    #XRaceSport    #CIRally