lunedì 19 aprile 2021

SORRISO A META PER PAVEL GROUP ALL’ELBA

Paolo Moricci pur proseguendo a lavorare per il feeling con la Skoda non è entrato in sintonia con la gara,  notevole invece il secondo posto di classe N3 di Leonardo Pucci, con una prestazione estremamente efficace.

Serravalle Pistoiese (Pistoia), 19 aprile 2021 – L’impegno al Rallye Elba, per PAVEL GROUP, nel fine settimana passato può definirsi con un “bicchiere mezzo pieno”.

La squadra si è presentata al via della prima prova del Campionato Italiano WRC con due equipaggi, Paolo Moricci e Paolo Garavaldi con la Skoda Fabia R5 e Leonardo Pucci con Samuela Leporatti sulla Renault Clio RS.

La trasferta elbana non ha restituito il sorriso a Paolo Moricci. Il montecatinese, portacolori della Porto Cervo Racing, ha chiuso la gara fuori dalla top ten, in 14^ posizione assoluta. Un risultato che sotto l’aspetto sportivo non soddisfa, pur se l’equipaggio e la squadra abbiano lavorato con attenzione ed impegno al fine di trovare il miglior feeling con la vettura boema. Dopo il buon riscontro cronometrico nella prima prova speciale, la “Volterraio-Cavo”, la più lunga della gara (ben 27 chilometri), Moricci e Garavaldi nelle restanti quattro prove speciali (una prova è stata annullata per motivi di sicurezza) sono gravitati in posizioni di classifica al di sotto delle aspettative e delle reali possibilità, l'equipaggio ha continuato ad avere problemi di adattamento al modo di guidare la Fabia.

“La gara è stata buona sotto l'aspetto di lavoro di squadra ed equipaggio sul ritmo di prova speciale - ha commentato il copilota Paolo Garavaldi - non siamo soddisfatti dei riscontri crono e, per questo, stiamo analizzando vari filmati per capire dove paghiamo in termini di prestazione. Archiviata questa gara, il prossimo Rally sarà il Valdinievole fra tre settimane, gara che abbiamo vinto in passato. Ringrazio la T Tecnica e la Porto Cervo Racing per il supporto che ci viene dato in ogni occasione”.

La soddisfazione piena è arrivata di nuovo da Leonardo Pucci e Samuela Leporatti, con la loro Renault Clio RS, secondi della sempre competitiva classe N3 (fino a 2000 cc), vinta dal locale Gamba con una vettura analoga. Prestazione di forza e di carattere, da parte dell’equipaggio pistoiese, la cui gara era partita in salita per via del molto tempo perso nell’aver ripreso un concorrete che lo precedeva durante la prima prova speciale del venerdì pomeriggio. Poi, il resto della gara è stato un continuo duello sul filo dei secondi, sano sport, con il driver locale, con il quale peraltro vi è anche grande amicizia. Da recriminare l’annullamento dell’ultima prova quando era possibile puntare alla vittoria. Ma la soddisfazione di una gara di alto profilo è rimasta e fa guardare al futuro con serenità.

#PavelGroup  #rally  #motorsport  #rallypassion  #MoricciGaravaldi  #PucciLeporatti #SkodaFabiaR5 #LaTecnica #PortoCervoRacing #NewCar #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #sportscar #horsepower #sportscars #wheel 

FOTO: Pucci e Moricci in azione (Amicorally)


ANDREA VOLPI NELLA TOP FIVE AL RALLYE ELBA TRICOLORE

Ha deciso di correre all’ultimo minuto ed in gara ha sfoderato grinta e decisione portandosi nella parte alta della classifica e vincendo il Trofeo Claudio Caselli come primo elbano in gara e siglando il primato nell’R-Italian Trophy.  La prossima gara sarà il Rally Abeti a giugno.

Portoferraio (Isola d’Elba, Livorno), 19 aprile 2021- 

Andrea Volpi, affiancato da Michele Maffoni, ha finito in quinta posizione assoluta il 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano WRC e valido anche per la Coppa di VI zona.

Il portacolori della Scuderia Pro Racing, con la Skoda Fabia R5 firmata da Top Rally è stato in forse a partecipare alla gara “di casa” a seguito di numerose difficoltà familiari ma alla fine proprio la famiglia lo ha spronato a correre per dare un segnale forte, una reazione ad un periodo da dimenticare.

Mai consiglio non poteva essere più appropriato, una volta in gara Volpi ha sfruttato al meglio le potenzialità e l’affidabilità della Fabia del Team veronese inserendosi in modo deciso nel contro di vertice contro piloti di livello. L’obiettivo, quello di aggiudicarsi il Trofeo “Claudio Caselli” riservato al primo elbano in classifica è stato raggiunto con disinvoltura, così come sono stati acquisiti punti importanti per l’R Italian Trophy con la vittoria e per la Coppa Rally di VI Zona, per i quali ha in programma la partecipazione al Rally degli Abeti, in provincia di Pistoia, il prossimo giugno.

ANDREA VOLPI: “Dal non pensare di correre, al quasi “ordine” della mia famiglia di farlo, all’arrivare ad avere una nuova soddisfazione, la strada è stata tanto lunga quanto breve. Ringrazio la mia famiglia per il sostegno, ringrazio la squadra per la collaborazione e per quello che ha fatto per farmi raggiungere il risultato. E’ stata una gara dura, sotto molti aspetti, sia per quello psicologico che per quello sportivo, la strada quest’anno era davvero difficile da decifrare. Un grazie al mio copilota Maffoni, come sempre perfetto, un grazie a chi ci ha sostenuto. Sono strafelice di aver di nuovo acquisito il memorial in nome di Claudio Caselli, per un elbano è come vincere un titolo mondiale, per l’affetto che tutti noi abbiamo ancora per lui, vero e proprio simbolo. Adesso la mente va al Rally Abeti, dove cercheremo di nuovo di fare un bel lavoro”. 

FOTO BETTIOL


sabato 17 aprile 2021

Iscrizioni record al 28° Rally Adriatico: 121 equipaggi

Grande soddisfazione, per PRS GROUP, per i numeri a tre cifre registrati dalla propria gara, in programma per il 23 e 24 aprile. 

L’evento valido anche per il Campionato Italiano Rally Terra Storico, 

per il “tricolore” Cross Country e per la Coppa Rally di Quinta Zona.

E’ riconfermata Cingoli quale sede dell’evento, con il ritorno di Jesi per il Parco Assistenza.


Cingoli (Macerata) 17 aprile 2021 - 

Manca una settimana al 28° Rally Adriatico e già si percepisce la grande soddisfazione da parte di PRS GROUP, ‘organizzatore. Il perché è presto detto: 121 iscritti, il record assoluto nella storia della gara, sei equipaggi in più rispetto all’edizione dello scorso settembre, che peraltro comprendeva i partecipanti alla serie “Raceday”, quest’anno non presente.

Dunque, il primo atto del Campionato Italiano Rally Terra, valido anche per il Campionato Italiano Rally Terra Storico, per il “tricolore” Cross Country (ammessi soltanto i “side by side”) e per la Coppa Rally di Quinta Zona, parte alla grande, segno che l’essenza delle corse su strada, sulle strade bianche, ha sempre un grande fascino. E lo dimostra anche la messe di “nomi” che hanno aderito alla sfida, dal pluricampione Paolo Andreucci (Citroen C3), al veronese Umberto Scandola (Hyundai i20), a molti altri piloti di livello (ben 40 le vetture di classe R5 iscritte), cui sicuramente la gara sul “Balcone delle Marche”, con il “triplo” tricolore darà ispirazione per offrire performance di alto livello. 

Foto Massimo Bettiol

“Siamo felici e lusingati di questa dimostrazione di affetto e di stima da parte dei piloti e delle quadre verso la nostra gara - commenta Oriano Agostini, al timone dell’evento da sempre – credo che abbiamo due segnali importanti: il primo è appunto quello che la nostra gara rientra negli interessi di chi corre ed il secondo che le gare su terra hanno sempre un forte appeal, sicuramente sono ritenute una palestra di guida e certamente di grande divertimento. Ringrazio tutti coloro che hanno accettato la nostra sfida, ringrazio anche tutte le istituzioni che ci stanno al fianco nell’organizzazione, a partire dal Comune di Cingoli, cercheremo di non disattendere le loro aspettative. E buon rally a tutti!”.

Altre validità riconosciute all’evento di PRS GROUP sono quelle per l’R Italian Trophy, per la Michelin Zone Rally Cup e sarà di nuovo assegnato il Trofeo Andrea Dini, in ricordo del giovane pilota di motocross, grande appassionato di rally, scomparso nel 2017 a seguito di un incidente in gara.

NOVE “PIESSE” PER GRANDI SFIDE CON I “BIG DELLA TERRA ITALIANA”

Cingoli, location oramai storica, diremmo quasi “mitica” dell’evento che ha fatto diventare il “balcone delle Marche” un vero e proprio riferimento per i rallies italiani su strada bianca è riconfermata come quartier generale e la gara quest’anno più che mai viene accolta con grande entusiasmo dal territorio in quanto rappresenta l’avvio della stagione turistica con il movimento di persone che potrà portare appunto con la competizione. 

Il tracciato sarà molto tecnico e selettivo, strutturato su nove prove speciali, tre distinte da ripetere tre volte. Le prove sono disegnate sulla scorta della lunga tradizione della gara, fondo compatto, molto scorrevole, abbracciato da paesaggi di rara bellezza, a tratti anche nervoso ma sempre e comunque molto tecnico, che mette a dura prova il ritmo, il cuore e la mente degli equipaggi. Non sarà un appuntamento facile, la prima del tricolore su terra, ma certamente saprà ispirare ed esaltare la prestazione di molti. La lunghezza totale del percorso sarà 280 km. dei quali 65 cronometrati. 

La novità, invece, sulla logistica è il ritorno del Parco di Assistenza a Jesi. Ovviamente la gara verrà svolta nel pieno rispetto dei “protocolli covid” federali vigenti, quindi senza prevista la presenza di pubblico lungo le prove speciali e comunque adeguandosi alle direttive impartite dal legislatore.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 22 Aprile

18,00/21,00 Distribuzione Road-Book c/o Sala Stampa, Comune di Cingoli (Mc)

Venerdì 23 Aprile

08,30/12,00 Verifiche Tecniche presso Parco Assistenza, Jesi 1,

14,30/18,00 via Piandelmedico 99, Jesi (An)

08,00/14,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali)

14,00/18,30 Shakedown


Sabato 24 Aprile

07,31      Partenza – Jesi (An), Parco Assistenza

     Effettuazione di 9 ps

18,30     Arrivo e premiazione – Cingoli (Mc), P.zza Vittorio Emanuele II

www.rallyadriatico.it


#RallyAdriatico2021 #Rally  #rallying #rallye #rallycar #racing #rallysport #rallyracing #rallycars #rallylife #rallylovers #rallyfans #motorsport  #rallypassion  #cars #car #rallydriver #rallyes #maximumattack #rallytime  #Marche  #Cingoli  #Jesi #CIRallyTerra  #CIRT #CIRallyTerraStorico #CIRTS #CRZ #Macerata  #TettodelleMarche  #CICrossCountryRally


PRS GROUP Srl

Via del Lavoro n. 372

Zona Artigianale Ponte Rosso 47835 SALUDECIO – RN

Tel. e Fax 0541-987806 

e-mail: info@prsgroup.it





venerdì 16 aprile 2021

IL RALLY CITTA’ DI SCHIO 2021 RILANCIA CON LE “STORICHE”

Abbracciato da una terra ricca di passione per le corse su strada e stimolata dalle tante richieste dei praticanti, l’organizzatore Power Stage per l’edizione del prossimo autunno vuole dare un forte input alla propria gara anche con le vetture che hanno fatto la storia dei rallies.

Schio (Vicenza), 16 aprile 2021 – Dopo il successo della passata edizione, quella del ritorno nel contesto nazionale, il Rally Città di Schio è sulla rampa di lancio per l’edizione del 2021, che si svolgerà il 19 e 20 novembre. L’edizione numero 30.

Il ritorno dello scorso anno, tra non poche difficoltà legate alla pandemia, ha coinciso con un forte slancio organizzativo operato da Power Stage, che ha preso in mano le redini della gestione di una delle gare più amate del triveneto e così, con la gara “moderna” che certamente non mancherà di regalare emozioni forti con protagonisti di assoluto valore, si è deciso di puntare anche sulla gara “historic”, dopotutto si è in una terra che ama i motori, una terra che ha visto nascere i rallies e che ancora oggi fa da traino al movimento nazionale.


Per conferire quindi il giusto tributo alla specialità si sta pensando di dare ulteriore stimolo all’evento ed a quello che sarà il 5° Rally Storico Città di Schio, pronto ad accogliere macchine e campioni del passato, per tornare sulle strade che hanno scritto tante pagine di storia sportiva.

L’appuntamento, dunque, Power Stage lo dà già da adesso, a sette mesi circa dallo svolgimento della gara, esortando piloti, squadre ed anche appassionati a scrivere, ad appuntare e segnare a tratto marcato nella loro agenda il doppio appuntamento di Schio. Che non mancherà di regalare emozioni e spettacolo.


A.S.D. PowerStage 
Via Zamenhof, 795 - 36100 Vicenza - 
Tel. 392 2125734  -  3425765061
segreteria@powerstage.it   enrico.tessaro@powerstage.it



#Rally #motorsport  #rallypassion  #RallySchio2021 #PowerStage  #PalaRomare  #Triveneto #Schio

giovedì 15 aprile 2021

TORNA IL CAMPIONATO PROVINCIALE ACI PISTOIA “MEMORIAL ROBERTO MISSERI”

Annullato per causa della pandemia nel 2020, viene riproposto con lo stesso format originario pensato dall’Automobile Club Pistoia, il quale vuole confermare il proprio ruolo e la propria passione, da sempre vicino alle vicende sportive del territorio pistoiese.

Determinante la collaborazione degli organizzatori di rally pistoiesi, decisi a valorizzare le proprie gare ed i territori che le ospitano.

Il Campionato è confermato in memoria di Roberto Misseri, commissario sportivo nazionale, appassionato genuino e vero punto di riferimento per gli sportivi, prematuramente scomparso nell’aprile di due anni fa.

Pistoia, 15 aprile 2021 -  L’Automobile Club Pistoia torna a proporre l’iniziativa, dedicata ai propri licenziati sportivi, del Campionato Provinciale ACI Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai Soci titolari di licenza ACI Sport.

Slittata di una stagione, a causa della pandemia, che ha permesso di disputare solo un evento sul territorio pistoiese l’iniziativa torna in campo, andando a confermare Pistoia come un centro importante per l’automobilismo nazionale e per il motorsport. 

Sulla scorta di questa forte tradizione, l’Automobile Club Pistoia ha deciso dunque di tornare a celebrare la passione per il motorsport a cominciare dai praticanti pistoiesi, istituendo un vero e proprio Campionato che si giocherà sulle tre manifestazioni rallistiche della provincia di Pistoia, vale a dire i rallies “Valdinievole”, “Abeti” e “Città di Pistoia”.  Oltre a questo si pensa anche alla valorizzazione dell’immagine e delle caratteristiche di un territorio ampio e ricco di risorse, stimolando appunto l’attività sportiva, con la collaborazione degli appassionati e molto professionali organizzatori delle singole gare.  

E proprio sulla spinta della passione è stato deciso, dal Comitato Organizzatore, di intitolare il Campionato Provinciale ACI Pistoia a Roberto Misseri, storico Consigliere di ACI Pistoia, commissario sportivo nazionale, uomo dalle grandi competenze nel settore del motorsport ed ancor prima dal grande amore per esso, prematuramente scomparso nell’aprile di due anni fa.

Il regolamento del Campionato, disponibile nella sua versione integrale nel sito web istituzionale www.pistoia.aci.it, è molto snello e con esso ci si prefigge di premiare la regolarità dei piazzamenti ottenuti da ciascun concorrente nelle tre gare previste ed inoltre verranno predisposti premi speciali, sempre riservati agli iscritti al Campionato, a coloro che risulteranno i migliori classificati  nel contesto di altre competizioni, quali la “LimAbetone”, i rallies storici “Abeti” e “Coppa Città di Pistoia”.

L'iscrizione al Campionato è personale e quantificata in € 30,00 e la quota dà diritto a partecipare alla serata finale di premiazione e si ritiene validamente formalizzata se fatta pervenire al Comitato Organizzatore entro il termine valido per l’iscrizione alla prima gara in calendario. 

Sarà valida con la sottoscrizione di apposito modulo ed il versamento della relativa quota. Il modulo di iscrizione sarà reperibile sul sito web www.pistoia.aci.it, nell’apposita sezione dedicata al Campionato, oppure presso l'ufficio sportivo dell'Ente e nelle 9 Delegazioni (Agliana, Lamporecchio, Monsummano, Montecatini, Pescia, Pistoia Stadio, Pistoia Porrettana Gomme, Quarrata, San Marcello).

ATTRIBUZIONE PUNTEGGI E CLASSIFICHE

Al termine della stagione sportiva 2021 saranno redatte le classifiche di ogni singola gara, regolarmente omologata, con l'assegnazione dei relativi punteggi, da calcolare per ciascuna classe costituita. 

1° Classificato Punti 10 

2° Classificato “

3° Classificato “

4° Classificato “

5° Classificato “

6° Classificato “

In aggiunta a quanto sopra, sarà attribuito a tutti i partenti un bonus di 1 punto (di partecipazione) anche se non classificati. Un ulteriore bonus di 1 punto sarà assegnato a tutti coloro che risulteranno classificati oltre il 6° posto. 

Il punteggio sarà attribuito al pilota e al navigatore rispettivamente nella classifica di appartenenza, indipendentemente dalla composizione dell'equipaggio nella gara. 

Alle classi che non raggiungono i 3 (tre) partenti sarà attribuito un punteggio d'arrivo ridotto del 40%, mentre alle classi che non raggiungono i 5 (cinque) partenti sarà attribuito un punteggio d'arrivo ridotto del 20%. 

Ai conduttori e navigatori che prenderanno la partenza ai tre rallies pistoiesi verrà riconosciuto un ulteriore coefficiente di 1,5 da aggiungere ai punteggi accumulati nella classifica del Campionato.

Al termine della stagione sportiva 2021, colui che risulterà aver accumulato il punteggio più alto, nella somma di tutti i risultati utili acquisiti nelle gare disputate, sarà proclamato Campione Sociale. 

Per l'assegnazione del titolo di Campione Sociale, ogni iscritto al Campionato accumulerà punti indipendentemente dalla tipologia della gara disputata, dalla classe di appartenenza, dalla qualifica di conduttore o navigatore e dalla composizione dell'equipaggio. 

Alla fine della stagione sportiva 2021 saranno altresì stilate classifiche per: 

Pilota Rally

Navigatore Rally

Femminile Rally

Under 25 Rally

Matricola Rally (miglior neo licenziato che abbia staccato la licenza nel 2020) 

Di Gruppo A-N-R Racing Star (pilota e navigatore Rally) 

La pubblicazione della classifica ufficiale definitiva avverrà il 1° febbraio 2022 nell'apposita sezione del sito dell'Automobile Club Pistoia www.pistoia.aci.it.

#ACIPistoia  #TrofeoACIPistoia2021  #MemorialRobertoMisseri  #rally  #motorsport  #RallyAbeti  #RallyValdinievole  #RallyCittàdiPistoia  #LimAbetone  #TrofeoFabioDanti

Tutte le notizie circa il Campionato sono reperibili nel sito web istituzionale dell’Automobile Club Pistoia:

www.pistoia.aci.it



mercoledì 14 aprile 2021

SEMAFORO VERDE AL 54° RALLYE ELBA 2021: PRONTI A DARE IL VIA ALLE SFIDE “TRICOLORI” DEL C.I.WRC

Adesioni “importanti”, per la “prima” stagionale, che fanno pensare 

ad una gara pronta quindi a proseguire la propria tradizione di grande automobilismo sportivo.

Sfiorano le trenta unità le vetture “top car” tra WRC e R5. Ben 20 gli equipaggi locali iscritti.


Portoferraio (Isola d’Elba-Livorno), 14 aprile 2021 – Semaforo verde, per il 54° Rallye Elba - “Trofeo GINO MINI”, primo atto del Campionato Italiano Rally WRC (CIWRC), questo fine settimana è pronto a dare il via alla stagione con un plateau di iscritti di alto livello (73 adesioni), con sfiorate le trenta vetture “top car”, tra “World Rally Car” e “R5”. 

Sono infatti diversi, i “nomi” tra coloro che hanno aderito alla sfida proposta da Aci Livorno Sport, per quanto il suo percorso sia un tratto distintivo e per la sempre magica atmosfera che si respira sull’isola. Vera e propria identità del territorio, infatti il Rallye Elba ogni anno raccoglie il testimonio degli anni d’oro della competizione, soprattutto delle edizioni negli anni ottanta, arrivando sino ad oggi, degna prosecuzione di una tradizione che racchiude molto della storia dei rallies a livello non solo nazionale.

Valida pure per la Coppa Rally di VI zona, per il Trofeo Rally Toscano, entrambi a coefficiente 1,5, la gara avrà inoltre la validità per l’R Italian Trophy, per il “Logistica Uno Rally Cup by Michelin” e Michelin Zone Rally Cup.

Due giorni di gara e sei Prove Speciali sono le “portate”, certamente esclusive e . . . “prelibate” dell’evento che andrà a proporre un percorso ispirato alla tradizione, “a misura di pilota”. Un progetto, quello operato da parte di Aci Livorno Sport in concerto con l’intera comunità elbana, che sicuramente darà valore all’intero Campionato tricolore. Il disegno del tracciato ricalca l’edizione del 2020, assicurando quindi un elevato standard di impegni cronometrati, 92,600 chilometri, a fronte del totale che sarà di 314,520.

I MOTIVI SPORTIVI: TANTI “BIG” PER UN PRONOSTICO DIFFICILE

Ad aprire le partenze sarà il Campione in carica, il comasco Corrado Fontana, peraltro un grande affezionato alle “piesse” elbane. Sarà della partita con la stessa vettura del suo recente passato, la Hyundai i20 WRC. Il pilota lariano vinse l’edizione 2020 e per lui fu il tris di allori, all’Elba, logico pensare al poker. Un poker che comunque non sarà facile da siglare, avendo da duellare con grandi e validi avversari, a partire dal bresciano Luca Pedersoli, con la consueta Citroen DS3 WRC, per proseguire con il giovane milanese Simone Miele (Citroën DS3 WRC, secondo assoluto nel 2020) e certamente tenere d’occhio il blasonato Luca Rossetti (Hyundai i20 R5), il quale cercherà sicuramente di migliorare il “bronzo” dell’altr’anno e partire al meglio per puntare al successo in campionato. 

Non mancheranno altri, pronti a “graffiare” sulle strade elbane, come il piacentino Andrea Carella (Skoda Fabia R5), il bresciano “Pedro” (Hyundai i20 R5), amante dell’Elba, dove ha vinto a più riprese anche nella gara “historic” europea, e come lui si pone tra i “papabili” il siciliano Salvatore Riolo, al debutto con una VolksWagen Polo R5. Il pilota palermitano di Cerda, grande amico degli elbani, ha vinto tanto pure lui sull’isola, anche con le vetture storiche, per cui mostrerà certamente i suoi muscoli. 

Da seguire con attenzione il reggiano Ivan Ferrarotti (Skoda Fabia R5), vincitore la settimana scorsa al Rally delle Palme nel contesto del “Sanremo”, il molisano (ex Campione Italiano Junior) Giuseppe Testa (Skoda Fabia R5) e certamente un occhio va dato al biellese Corrado Pinzano (Skoda Fabia R5), che per preparare al meglio l’esordio tricolore due settimane fa è andato a vincersi – sempre in Toscana – il “Colline Metallifere”. La lista di “nomi” che puntano in alto non si esaurisce qui: scalpitano il piemontese Alessandro Gino (Skoda Fabia R5), scalpita anche il maremmano Leopoldo Maestrini (VolksWagen Polo R5), come pure il laziale Stefano Liburdi (Skoda Fabia R5), Rudy Andriolo (Skoda Fabia R5), lo spezzino Claudio Arzà (Citroen C3 R5), il livornese Giovanni Galleni (Skoda Fabia R5), Lorenzo Grani (Skoda Fabia R5), il montecatinese Paolo Moricci (Skoda Fabia R5) ed anche l’altro follonichese Stefano Sinibaldi (Skoda Fabia R5).

Attenzione poi al trio locale, Andrea Volpi, Francesco Bettini e Walter Gamba (tutti iscritti con una Fabia R5), piloti di livello sempre molto agguerriti e capaci di mettere in crisi chiunque si presenti al via all’Elba, sulle strade a loro amiche. Sempre in chiave “locale”, sono ben venti gli elbani iscritti, si segnala anche Alberto Anselmi, che certamente inseguirà la leadership tra le due ruote motrici con la Renault Clio S1600.

L’organizzazione, in concerto con le Autorità preposte e con le Amministrazioni locali comunica che il rally sarà “a porte chiuse”, nel rispetto delle normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati e potenziali interessati al rispetto delle normative, con l’accesso alle prove speciali che sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori, quindi presidiato e controllato. Anche il poter accedere ai luoghi di gara (partenza/arrivo, riordinamenti e parco assistenza) sarà consentito nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente al fine di evitare assembramenti di persone.

PROGRAMMA DI GARA

Cuore pulsante della gara sarà come consuetudine Portoferraio, la partenza avrà luogo alle 17,00 di venerdì 16 aprile, dopo la quale i concorrenti duelleranno su tre tratti cronometrati, avviando subito con una “piesse” impegnativa, lunga, la “Volterraio-Cavo” (Km. 27,070), per poi portarsi alla “Nisporto-Cavo” (Km. 14,190). La giornata finirà di nuovo sulla “Volterraio”, stavolta corta, di 5,690 chilometri. Termine della prima giornata alle ore 22,30 per riprendere l’indomani, sabato 17 aprile dalle ore 8,00, con in programma subito i 22,430 chilometri della “Due Mari”, seguiti dalla “Lavacchio-San Piero” (km. 13,960) e per finire non poteva mancare il “Monte Perone” (Km. 9,260), per poi accarezzare la bandiera a scacchi dell’arrivo, previsto alle 16,30. 

FOTO MASSIMO BETTIOL


www.rallyelba.com


#RallyeElba2021 #AciLivorno #CIWRC #rally #motorsport #elba #isoladelba #italy #mare #sea #elbaisland #toscana #island #sky #travel #tuscany #italia #seaside #beach #amazing


FACEBOOK  www.facebook.com/RallyeElba

TWITTER    https://twitter.com/RallyeElba




PAVEL GROUP IN EVIDENZA SBARCA ALL’ELBA: MORICCI E PUCCI IN CERCA DI RISULTATO

Una Skoda Fabia R5 per Moricci-Garavaldi ed una Clio RS per Pucci-Leporatti per proseguire la stagione con il sorriso di nuove soddisfazioni.

Serravalle Pistoiese (Pistoia), 14 aprile 2021 – Nuovo impegno per PAVEL GROUP, nel fine settimana che sta arrivando, al 54° Rallye Elba, prima prova del Campionato Italiano WRC. Due le vetture schierate dalla compagine pistoiese alla blasonata competizione organizzata da ACI Livorno Sport, entrambe in grado di regalare nuove e vibranti soddisfazioni.

Riflettori certamente puntati su Paolo Moricci e Paolo Garavaldi con la Skoda Fabia R5. Reduci da un “Colline Metallifere” di grande lavoro sulla vettura, proprio in vista di questo primi appuntamento tricolore, Moricci e Garavaldi partono all’Elba con l’obiettivo di capitalizzare l’esperienza trascorsa due settimane fa a Piombino. “La gara di Piombino, dice Paolo Moricci, è stato un test molto importante per raggiungere quanto meglio il feeling con la Fabia e con la squadra abbiamo davvero svolto un lavoro di alto profilo. Sono seguito da un  gruppo di lavoro, i ragazzi dell’assistenza della Pavel Group, sono bravissimi, siamo un gruppo efficace, in armonia e continuiamo ad andare avanti”.

In gara di nuovo anche Leonardo Pucci e Samuela Leporatti, con la loro Renault Clio RS. Vincitori in sicurezza della sempre competitiva classe N3 (fino a 2000 cc) al recente “Colline Metallifere”, pure loro andranno alla ricerca del “bis” in una gara dove vi saranno anche diversi contendenti locali, come consuetudine assai agguerriti.

Cuore pulsante della gara sarà come consuetudine Portoferraio, la partenza avrà luogo alle 17,00 di venerdì 16 aprile, dopo la quale i concorrenti duelleranno su tre tratti cronometrati, avviando subito con una “piesse” impegnativa, lunga, la “Volterraio-Cavo” (Km. 27,070), per poi portarsi alla “Nisporto-Cavo” (Km. 14,190). La giornata finirà di nuovo sulla “Volterraio”, stavolta corta, di 5,690 chilometri. Termine della prima giornata alle ore 22,30 per riprendere l’indomani, sabato 17 aprile dalle ore 8,00, con in programma subito i 22,430 chilometri della “Due Mari”, seguiti dalla “Lavacchio-San Piero” (km. 13,960) e per finire non poteva mancare il “Monte Perone” (Km. 9,260), per poi accarezzare la bandiera a scacchi dell’arrivo, previsto alle 16,30. 

#PavelGroup  #rally  #motorsport  #rallypassion  #MoricciGaravaldi  #PucciLeporatti #SkodaFabiaR5 #LaTecnica #PortoCervoRacing #NewCar #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #sportscar #horsepower #sportscars #wheel 


FOTO: Moricci e Pucci (Amicorally)