venerdì 13 dicembre 2019

11^ RONDE DI SPERLONGA: DI NUOVO UN ELENCO ISCRITTI A TRE CIFRE



Sperlonga Racing ha diffuso in queste ore il plateau di adesioni della gara in programma per questo fine settimana sulla “Riviera di Ulisse”, fissato in 108 equipaggi, a conferma del forte apprezzamento e della fiducia da parte di chi corre verso la competizione e la sua organizzazione.

Alto profilo di “nomi” e di macchine assicurano una nuova ed esaltante edizione.

Sperlonga (Latina), 13 dicembre 2019 Di nuovo numeri a tre cifre, per la Ronde di Sperlonga, in programma, per la sua undicesima edizione, per questo fine settimana.

Sono infatti ben 108, gli iscritti alla gara, conferma dell’apprezzamento di chi corre verso la gara e conferma anche della fiducia verso l’organizzazione, Sperlonga Racing, che cerca sempre di creare una festa dello sport, oltre alla competizione.

Invariato il format dell’evento rispetto al passato, con un passaggio al sabato ed i restanti tre alla domenica, con il programma generale, come logistica ed orari, che rimane quello definito all’origine e pubblicato nel sito web ufficiale dell’evento.

Tra le sue particolarità, la 11^ Ronde di Sperlonga, visto che oltre alla competizione sarà occasione di festa, ha rinnovata la tradizione dell’importante montepremi per i concorrenti, messo in palio da BARDAHL e da PIRELLI, oltre ad assegnare anche un week-end di soggiorno per due persone a Sperlonga. Un montepremi ampio che negli anni è diventato una tradizione che vuole gratificare coloro che accettano la sfida della riviera di Ulisse.



L’argomento dei motivi sportivi parte ovviamente dai ben 108 iscritti, che vanno a generare dati altrettanto importanti come le ben 15 vetture di categoria R5, poi due “World Rally Car”, quelle cioè che andranno ad animare la lotta di vertice.

Aprirà le partenze un “big”, l’ex iridato di Gruppo N Max Rendina, al via, con Inglesi alle note, su una Skoda Fabia R5, seguito dal frusinate Andrea Minchella, con Claudio Potenza alle note, su una Ford Fiesta WRC. Minchella cercherà il bis, dopo l’alloro del 2016, mentre Rendina cercherà di mettere la sua prima firma sull’albo d’oro.

Decisamente “cattivi clienti” saranno il siciliano Luigi Bruccoleri, con Ilaria Rapisarda (Ford Fiesta WRC) ed il napoletano Fabio Gianfico (Skoda Fabia R5), un grande amico ed estimatore della gara pontina, quattro volte a podio ma mai sul gradino più alto, l’obiettivo rinnovato anche quest’anno, con al fianco il fido Liberato Mongillo.
Da tenere d’occhio anche un altro che a Sperlonga ha vinto, in passato, il romano Tonino Di Cosimo, anche lui di una Fabia R5. Vincitore nel 2014, cercherà, insieme a Francescucci, di rinverdire i fasti e certamente sarà pronto ad una prestazione di spessore anche Alessio Profeta, in coppia con Raccuia, quest’anno tra i protagonisti “privati” del tricolore rally.

Occhio, ovviamente, anche a  Ernesto Riolo, figlio del blasonato pilota siciliano di Cerda, “Totò”. In coppia con il livornese Floris, Riolo junior sarà al via con una Peugeot 208 R5, mentre dalla Toscana arriva Armando Colombini, in coppia con Bugelli, anche loro su una Fabia che il pilota di Pistoia guiderà per la prima volta. E, sempre dal “Granducato” arriveranno Pierluigi Della Maggiora, anche lui affezionato a Sperlonga, ed anche Nicola Fiore (Le ennesime Fabia R5 anche per loro) mentre per il suo “primo Sperlonga”, il modenese Marti, con Andrea Cecchi al fianco avrà fra le mani una Ford Fiesta R5. Interessante poi vedere il sardo Marino Gessa al voltante di una R5, sempre una Fabia, con la quale sarà al debutto.

Avrà poi certamente voglia di qualcosa di più che non il secondo posto dello scorso anno anche Giovanni Gravante (Skoda Fabia R5), così come anche vorranno farsi vedere bene Stefano Liburdi (Skoda Fabia R5), Bartolomeo Solitro, Fabio Carnevale e Dello Russo (anche loro con la Fabia).

Diversi, anche per questa edizione i pilota da fuori zona, conferma che Sperlonga e la sua sfida rallistica di fine anno piace davvero e conferma anche di un importante ruolo che l’evento ha come veicolo di promozione turistica e di ricaduta economica sul territorio. Ed in questo contesto, vi sono anche altri “nomi” che balzano all’occhio, come il fiorentino Federico Feti, che si presenta con una Renault Clio RS, come il senese Alfieri (Renault ClioS1600), oppure come Ivan Rendina, il figlio di Max, che sarà ben navigato dall’esperto Mario Pizzuti su una Ford Fiesta R2.

Sempre di “nomi” che arrivano dal “tricolore” si parla poi di “Mattonen”, che punta al Gruppo N con la sua Mitsubishi Lancer Evolution ed anche del giovane Alessandro Casella, quest’anno quarto nel monomarca Peugeot “top”, qui la via però con una Renault Clio R3, che torna a guidare dopo due stagioni.


PROGRAMMA DI GARA
Sabato 14 dicembre  2019

Distribuzione road book, targhe e numeri di gara
Hotel Aurora, Sperlonga (LT)
dalle 07:30 alle 12:00

Verifiche sportive ante gara
Hotel Aurora, Sperlonga (LT)
dalle 07:30 alle 12:00

Verifiche tecniche ante gara
Piazza Fontana, Sperlonga (LT)
dalle 08:00 alle 12:30

Pubblicazione elenco vetture e conc/cond ammessi
Hotel Aurora, Sperlonga (LT) ore 13:30

Ricognizioni con vetture di serie
dalle 13:00 alle 16:00

Briefing
Piazza Fontana, Sperlonga (LT) ore 16:15

Partenza
Piazza Fontana, Sperlonga (LT) ore 17:30

PS 1 LA MAGLIANA ore 18:10

Domenica 15 dicembre                        2019
PS 2 LA MAGLIANA ore 08:40
PS 3 LA MAGLIANA ore 12:29
PS 4 LA MAGLIANA ore 16:18

Arrivo
Piazza Fontana, Sperlonga (LT) ore 18:15 (con premiazione sul palco).



Nella foto: Robert Kubica, che vinse l’edizione 2013.





lunedì 9 dicembre 2019

Christopher Lucchesi al top nel rally “della Fettunta”



Dopo cinque mesi di sosta è salito di nuovo sulla Peugeot 208 R2 della GF Racing tornando protagonista,
vincendo la classe ed entrando nella top ten assoluta, di nuovo affiancato dalla mamma Titti Ghilardi.


Lucca, 09 dicembre 2019

E’ stato un epilogo di stagione che ha scacciato i brutti pensieri, i fantasmi e le delusioni di un’annata che aveva preso una brutta piega, sino a luglio scorso, il momento dello stop.
Un finale di stagione decisamente sotto i riflettori, quello di Christopher Lucchesi al 6° Rally Day della Fettunta, nel chianti fiorentino, gara corsa ieri su sei velocissime e selettive prove speciali, dove ha conquistato il primato in una combattuta classe R2B concludendo con un convincente ottavo posto assoluto.


Il portacolori della scuderia Project Team, al volante della Peugeot 208 R2 della GF Racing, con alle note la madre Titti Ghilardi, tornata alle gare da un infortunio patito lo scorso marzo, ha affrontato i selettivi asfalti di una delle gare più longeve e meglio organizzate in Italia con la giusta misura sino dall’avvio, senza cercare alcuna sfida ma guardando soprattutto a riprendere ritmo dopo la lunga sosta. Ha cercato di riprendere il dialogo con la vettura, che sicuramente sarà quella che lo accompagnerà nella stagione 2020, per la quale si sono già gettate le basi per un campionato importante.

Lucchesi ha preso leadership di categoria dalla terza prova speciale delle sei disputate per difenderla autorevolmente sino alla bandiera a scacchi, con un finale in progressione avvalorato da riscontri cronometrici di alto livello, per i quali anche gli avversari gli hanno riconosciuto una grande forza. Risultato avvalorato anche dal fatto che era al suo primo “Fettunta” e che le condizioni della strada erano decisamente indecifrabili ed imprevedibili, come nella più vera tradizione della gara chiantigiana.

CHRISTOPHER LUCCHESI: Sono più che soddisfatto. Risultato e prestazione che ci gratificano dopo un’annata agonistica di delusioni e che fanno da buon viatico e stimolo in ottica 2020. D’altronde, come già dichiarato alla vigilia, questa gara,  molto difficile,  era anche un’occasione per affinare il feeling tanto con la vettura quanto col team, con il quale si lavora alla perfezione ed in piena fiducia e sintonia. Abbiamo infatti lavorato molto sull’assetto, apportando continue modifiche e sempre in totale sinergia con la squadra. Soluzioni che, difatti, mi hanno permesso di migliorare ad ogni passaggio, scalando posti importanti nella classifica ma soprattutto senza mai incorrere in inutili rischi. La gara, per me del tutto inedita, si è rivelata piuttosto impegnativa per via delle mutevoli condizioni della strada, per nulla facile da interpretare: si passava dall’asciutto, all’umido, fino a tratti un po’ sporchi per la presenza del sottobosco. Ad ogni modo, ottima l’organizzazione così come il tracciato stesso, sicuramente un rally da rifare perché ti insegna molto. Da ora in poi, con la mia famiglia e con GF Racing cuore e testa verso il 2020, che deve essere l’anno del riscatto!”.


FOTO ROBERTO CARLI

 

 

#motorsport  #Rally #ChristopherLucchesiJr  #CoppaCittàdiLucca  #GFRacing #ProjectTeam


mercoledì 4 dicembre 2019

“AUTOEXPO’ 2020” A PISTOIA IL 29 FEBBRAIO e 01 MARZO



La celebre esposizione ideata negli anni ottanta, torna per il quinto anno “dalla rinascita”, confermandosi negli ampi e funzionali spazi della “Cattedrale” Pistoia Fiere .

Insieme all’esposizione statica di auto e moto si avranno dibattiti, seminari, presentazioni ed altre iniziative a tema automobilistico e di sicurezza stradale.

Previsto un “focus” sul famoso carrozziere Zagato, oltre a voler dare maggior respiro alle “due ruote” e di esse celebrarne i pistoiesi del presente e del passato che sino sono distinti nelle competizioni.

Confermata la collaborazione dell’Automobile Club Provinciale e confermati anche i patrocinii del Comune di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia.


Pistoia, 04 dicembre 2019   La data da segnare in calendario è quella del week-end del 29 febbraio/01 marzo.  Saranno i due giorni di svolgimento di AUTOEXPO’ 2020, l’evento organizzato da Pistoia Corse con la convinta collaborazione dell’Automobile Club Pistoia, con il patrocinio del Comune di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia.

La kermesse sarà allestita a Pistoia, come consuetudine nell’area espositiva “La Cattedrale – Area ex Breda” – Pistoia Fiere. Un evento dunque in città e per la città, che anche per la sesta edizione del “ritorno” dopo anni ed anni di pausa, oltre alla vicinanza delle istituzioni avrà certamente il contributo degli operatori economici del territorio. Una rassegna a tutto tondo per il settore auto e moto, che proseguirà la carica data dall’ottimismo espresso nelle recenti passate edizioni ed il calore incontrati nei due giorni di esposizione dello scorso gennaio, confortati sempre da oltre 5000 presenze nei due giorni apertura.

FOTO IMAGO

Si sta studiando una kermesse di grande effetto, pensata per chi ama il rombo dei motori da corsa, auto e moto, ma anche per gli appassionati delle belle auto e moto del passato, per chi vuole conoscere i nuovi modelli introdotti sul mercato, per chi vuole seguire gli argomenti che ruotano nell'orbita di un settore che sta conoscendo stimoli rinnovati nonostante la crisi economica.

Anzitutto si conferma il voler fare cultura dell’auto e della moto a tutto tondo. Perché essa è storia industriale, sociale, di costume ed il motorsport è passione, agonismo, ma anche il banco prova per lo sviluppo di tecnologie per le auto e le moto che popolano le strade; ed AUTOEXPO’ vuole raccontare tutto questo.

Vi sono in progetto argomenti importanti, come un seminario dedicato a ZAGATO, la celebre casa di stile e carrozziere fondata nel 1919 a Milano da Ugo Zagato con l'intento di trasferire nel settore automobilistico le nozioni di tecnologia aeronautica che aveva appreso nel periodo bellico.

Avrà poi luogo la presentazione del neonato Campionato Provinciale ACI Pistoia “Memorial Roberto Misseri”, riservato ai licenziati Aci Sport a Pistoia e comprendente le competizioni automobilistiche del territorio pistoiese, ed inoltre vi è l’idea di ampliare l’argomento della passione e la cultura delle due ruote, considerando che Pistoia e la sua provincia sono molto attive sia in circuito che off road.

Con questa iniziativa si vuole anche da un importante tributo ai piloti di moto del presente e del passato, sportivi veri che spesso rimangono - o sono rimasti - nell’ombra, ma mossi da una passione infinita.

 La collocazione temporale dell’evento, a fine febbraio, quindi prima che la stagione sportiva nazionale abbia preso il via, lo pone anche come ideale spazio per eventuali premiazioni di trofei o campionati della stagione appena conclusa, sfruttando la funzionalità della location del padiglione espositivo ove AUTOEXPO verrà allestito, oltre all'agevole posizione geografica della città di Pistoia, facilmente raggiungibile dalle grandi vie di comunicazione sia in auto che in treno ed aereo.




#Autoexpo’2020  #PistoiaCorse  #Pistoia #Zagato #ACIPistoia #motorsport