mercoledì 22 giugno 2022

AL 14. RALLY DI REGGELLO-CITTA’ DI FIRENZE SI INFIAMMA LA COPPA RALLY DI SESTA ZONA

La quarta prova della stagione, questo fine settimana, valida a coefficiente 1,5, arriva in una fase “calda” e Reggello Motor Sport ha visto adesioni “di nome” per una sfida di alto profilo, che si annuncia ricca di motivi sportivi e di spettacolo.

Il pisano Senigagliesi rincorre il sesto sigillo, a contrastarlo ci sarà il parmense Vescovi, ma anche Pinelli, Segantini, Cresci, Fiore e molti altri.

Due i giorni di gara, con la serata di sabato 25 giugno impegnata con la prima prova di “Pietrapiana-Frantoio Santa Tea”, ed un percorso di elevato livello tecnico che propone tradizione e novità.

Reggello (Firenze), 22 giugno 2022 – Sono 82, gli iscritti al 14 ^ edizione del Rally di Reggello-Città di Firenze, in programma questo fine settimana nel Valdarno fiorentino, quarta prova della Coppa Rally di VI zona, l’ultima a coefficiente 1,5.

L’evento organizzato dalla Reggello Motor Sport con la collaborazione di Aci Firenze come al solito sarà “sdoppiato” comprendendo pure anche la classica “Coppa Città dell’Olio, occasione imperdibile per le vetture storiche, negli anni diventata un “classico”. 

Il Rally di Reggello-Città di Firenze, proprio con il coefficiente massimo di punteggio e valido per l’R Italian Trophy, per il Trofeo Rally Toscano e per il Premio Rally Aci Lucca, si pone come uno dei rallies regionali di maggior interesse sotto il profilo sportivo, con un plateau di partenti di alto livello, che non mancheranno di dare spettacolo e fornire importanti indicazioni tecnico-sportive.

I MOTIVI SPORTIVI: SARA’ DUELLO SENIGAGLIESI-VESCOVI?

Insegue il sesto alloro il pisano Carlo Alberto Senigagliesi, con la Skoda Fabia Rally2, ma sulla sua strada troverà avversari di livello, a partire dal blasonato parmense Roberto Vescovi, su vettura analoga, recente secondo assoluto al rally “Abeti” di fine maggio e deciso a mettere in cassaforte punti pesanti per la Coppa di Zona. Il valdinievolino Fabio Pinelli, il fiorentino Nicola Fiore, l’aretino Roberto Cresci, tutti pure loro con una Skoda, sono pronti a dare battaglia per i vertici, così come, entrambi con la Fabia, Leonardo Santoni e Paolo Segantini, quest’ultimo terzo assoluto al “BiancoAzzurro” di San Marino due settimane fa. Tutto da scoprire il senese Alberto Salvini, che dopo le tante vincenti esperienze con le vetture storiche si cimenterà con una VolksWagen Polo R5, che guiderà per la prima volta in una gara cui è affezionato, avendola vinta con la Porsche storica alla prima edizione del 2008.

Per la “Over 55” i gentlemen Marco Cavalieri (Polo R5 anche per lui) e Pierluigi della Maggiora (Skoda) si pongono tra i più agguerriti, ma attenzione al pistoiese Davide Giordano, alla seconda gara con una Skoda Fabia, deciso a riscattare la recente delusione del Rally “Abeti”. Si attende poi una gara di livello dal giovane livornese David Tanozzi (pure lui in Skoda) e sarà interessante seguire il debutto con una supercar (una Skoda) di Sandro Sanesi, il pluridecorato copilota fiorentino che spesso passa al volante. 

L’attenzione sarà poi anche per le vetture a due ruote motrici, dove diversi “nomi” avranno da farsi notare anche nei quartieri alti dell’assoluta. Sarà una sfida spettacolare, con il ritorno sulla Renault Clio Super 1600 del forte lucchese Luca Panzani, che abbandonata momentaneamente la Skoda (una vittoria già per lui quest’anno al “Carnevale” di febbraio) cercherà il risultato d’effetto dovendo però battagliare con il lombardo Garuti, con l’aretino Cappelletti ed il veneto Casarotto, tutti con la sua stessa vettura. 

Spettacolo e grandi performance li daranno poi il lucchese Stefano Gaddini, che debutterà con una Peugeot 208 Rally4, vedendosi opposto al giovane e veloce pisano Lorenzo Sardelli, ma anche all’esperto montecatinese Paolo Moricci, che finalmente testerà la sua nuova Renault Clio Rally4. Attenzione poi a Marco Betti (Peugeot 208) ed anche al locale Tiberio Bettini, che certamente farà gli “onori di casa”, anche lui debuttando con la 208 Rally4. 

Tre le “dame” in gara: la pratese Susanna Mazzetti che ci riprova con la Skoda Fabia Rally2, la folignate Chiara Galli (Peugeot 208) e la pistoiese naturalizzata elbana Paola Fedi, che torna sulla Renault Clio Rally5, stavolta affiancata dal marito Andrea Volpi, valido pilota nelle gare di zona, decisa a rifarsi della sfortuna sofferta anche lei al Rally Abeti. 

SEI SFIDE IN TOTALE

Strade reggellesi che proporranno la stimolante esperienza di sfidarsi su strade molto tecniche, che punteggiano un tracciato che unisce tradizione e novità.  Sono sei, nel complesso, le prove speciali in programma, una da ripetere per due volte, una per tre occasioni, più una terza prevista per un solo passaggio.  Proprio quest’ultima, dopo la partenza da Cascia di Reggello di fronte alla bellissima Pieve romanica (alle ore 21,30), denominata “Pietrapiana-Frantoio Santa Tea” (Km. 9,730), aprirà la contesa nella serata di sabato 25 giugno alle ore 21,58, mentre le altre prove, “Figline” (Km. 8,790) e “Montanino-Giusti e Torricelli” (Km. 14,940) sono previste alla domenica. L’uscita dal riordinamento notturno (a Cascia) sarà dalle ore 08,15 e l’arrivo finale dalle ore 17,09, sempre a Cascia di Reggello. Il totale della distanza coperta dalle prove speciali sarà di 65,980 chilometri sul totale di 183,510.

PROGRAMMA DI GARA:

VERIFICHE TECNICHE

c/o Service Area   Figline Valdarno (FI) 

Sabato 25 Giugno 2022 dalle 08:30 alle 13:30 

SHAKEDOWN

c/o SP 17 Alto Valdarno 

Sabato 25 Giugno 2022 dalle 13:00 alle 17:00 

PARTENZA 

c/o Cascia-Reggello (FI) 

Sabato 25 Giugno 2022 ore 21:30 

ARRIVO

c/o Cascia-Reggello (FI) 

Domenica 26 Giugno 2022 ore 17:09

NELLA FOTO: IL PARMENSE VESCOVI, TRA I FAVORITI AL SUCCESSO (foto Amicorally)

#Rally #Motorsport  #RallyReggello2022  #Valdarnofiorentino  #Reggello #Cascia #Firenze  #CoppaRallydiZona #CRZ #VIzona #AutomobileClubFirenze  #TrofeoRallyToscano #CoppaCittàdellOlio #R_ItalianTrophy








RALLY DI ALBA: TORNA AD ACCENDERSI IL “TRICOLORE” RALLY

Questo fine settimana riflettori puntati sul territorio Langhe, Monferrato-Roero, patrimonio UNESCO,

per la quarta prova del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, 

valido anche per la Coppa Rally di 1^ Zona, per il TER ed il Campionato Svizzero.

Il plafond è arrivato a ben 189 adesioni, una lista lunga e qualificata, che promette agonismo e spettacolo.


ALBA (Cuneo), 22 giugno 2022


16° Rally di Alba, 24 e 25 giugno,189 iscritti. Su questi tre dettagli si poggerà il fine settimana che sta arrivando per la quarta prova del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco del quale la gara proposta da Cinzano Rally Team rappresenta la grande novità in un calendario altamente qualificato.

LE TANTE TITOLAZIONI UFFICIALI ED IL PALCOSCENICO INTERNAZIONALE

Sarà un appuntamento di lega pregiata, il Rally di Alba 2022 (con un iscritto in più rispetto al 2021), che si annuncia dunque avvincente, come nella più viva tradizione della competizione: arriva a metà del cammino di Campionato, assegnerà quindi punti “pesanti” sia per i Conduttori che per i Costruttori, per le “Due Ruote Motrici”, con quattro titoli distinti, per il Campionato Italiano Rally Promozione - Sparco, che prevede un titolo anche per le Due Ruote Motrici, per il Campionato Italiano R1, oltre ad annunciare le numerose Coppe ACI Sport di categoria. Non da meno sarà la validità per la Coppa Rally di Zona (CRZ), la quale avrà una distanza ridotta, secondo i regolamenti vigenti. 

Ci saranno poi altre importanti validità di respiro internazionale, come il TER-Tour European Rally ed il Campionato Svizzero. 

Per la totalità dei piloti italiani che inseguono scudetto e titoli Aci Sport il tracciato albese sarà una novità. Il Campionato è già al giro di boa, e presenta una situazione di classifica quanto mai incerta di sicuro dopo questa prova ci saranno diversi verdetti.

La classifica assoluta vede al comando il varesino Andrea Crugnola con la Citroen C3, con 66,5 punti conquistati nelle prime tre gare. Al secondo posto il suo conterraneo Damiano De Tommaso (Skoda Fabia) con 61 punti e terzo è il savonese Fabio Andolfi (Skoda) con 43 punti. Sono i tre diversi vincitori dei tre rallies fin qui disputati (Ciocco, Sanremo e Targa Florio).

Al quarto posto si trova, con 33 punti, il bresciano Stefano Albertini (Skoda), davanti al Campione in carica Giandomenico Basso con 28 punti, protagonista di un avvio stagionale un poco sofferto, soprattutto per l’adattamento alla nuova Hyundai Rally2. Ad Alba ci sono in palio 20 punti per il vincitore del rally e 3 punti per il vincitore della “Power Stage”, salvo naturalmente inserimenti nelle parti alte della classifica da parte dei non iscritti al Campionato. Gli stranieri saranno importanti non solo per il proprio blasone ma anche perché saranno un ottimo paragone per gli italiani e saranno comunque “trasparenti” ai fini dei punteggi di campionato. Come “trasparente”, ma che invece “toglierà” i punti (perché non iscritto al campionato) sarà l’attesissimo Paolo Andreucci (Skoda), dodici volte Campione italiano, che torna nella massima serie tricolore (adesso corre nel Campionato su terra, dove è Campione in carica e attualmente capoclassifica nella stagione corrente) dopo aver lasciato il massimo campionato in pianta stabile dal 2018. 

Si prospetta effervescente anche la corsa per il Campionato “promozione”, dove al comando c’è Damiano De Tommaso con 71 punti, davanti a Fabio Andolfi con 58,5 ed il pavese Giacomo Scattolon con 48. Più lontani i toscani Rudy Michelini (28) e Tommaso Ciuffi (22). Ruoli di primo piano si aspettano poi anche dal reggiano Antonio Rusce (Hyundai), dal milanese Simone Miele (Skoda) e dal comasco Alessandro Re (VolksWagen Polo), quest’ultimo al suo debutto stagionale nel Campionato. 

Nell’importante, anche come montepremi, “Due Ruote Motrici Promozione” al comando c’è il bresciano Andrea Mabellini (46,5 punti) davanti al versiliese Gianandrea Pisani (30 punti), che dopo due vittorie iniziali ha fatto assenza alla Targa Florio e l’altro è passato in testa. Terzo è  Stefano Santero (29 punti), il quale farà certamente i classici “onori di casa”. Da seguire anche l’altro toscano Daniele Campanaro, con la Ford Fiesta.

I più forti piloti italiani di rally si troveranno poi a duellare non soltanto tra di loro ma anche con alcuni “nomi” di rilevanza internazionale che debuttano ad Alba, a partire dal capoclassifica provvisorio del Campionato Europeo, lo spagnolo Efren Llarena (Citroen C3), Nikolay Gryazin (Skoda Fabia), recente vincitore della WRC-2 al Rally d’talia/Sardegna, il francese Stephane Lefebvre (Citroen C3), ex iridato del WRC-3 ed anche il neozelandese Hayden Paddon (Hyundai i20 Rally2), già campione mondiale “produzione” nel 2011. Per tutti sarà il debutto in gara ad Alba, in una sfida certamente non facile nel fronteggiare gli italiani che mirano al titolo. 

Notevole e qualificata la presenza dei Trofei Monomarca: nella GR Yaris Rally Cup comanda il toscano di Pistoia Thomas Paperini, con 60 punti, davanti al valtellinese Gianesini e terzo è il finlandese Manninen. Ad Alba si aspetta la riscossa del Campione in carica Ciardi, ma anche dei giovani Grossi e Romagnoli rimasti a bocca asciutta alla prima stagionale della Targa Florio.

Nella Suzuki Rally Cup dopo tre gare comanda Matteo Giordano (79 punti), davanti a Roberto Pellè (64), Igor Iani (46), Stefano Martinelli (38) e Giorgio Fichera (35 punti). Da tutti si attendono scintille, come sempre hanno fatto i trofeisti della casa giapponese.

Nella Peugeot 208 Rally Cup Top dopo la prima fase, al comando c’è Fabio Farina con 46 punti, quindi Stefano Santero con 39, Christian Tiramani con 32, Nicola Cazzaro con 25 (qui assente), Emanuele Fiore e Fabrizio Giovanella con 14. Da Alba sarà iscritto al trofeo anche Gianandrea Pisani, che naturalmente partirà da zero con il punteggio e il confronto si annuncia quanto mai acceso. 


Se la gara tricolore ed internazionale ha numeri da capogiro e promette effetti speciali, non da meno è l’appuntamento per la Coppa Rally di 1^zona. Saremo al terzo appuntamento (dopo il “Valli Ossolane” ed il “Grappolo”), e la “star”, tra gli 89 iscritti, sarà Alessandro Gino, che sarà al via con una Citroen C3 WRC “plus”, che non mancherà di certo di essere ammirata. Poi, l’aostano Elwis Chentre (Skoda), il leader della classifica, ha davanti a sé l’occasione d’oro per allungare con decisione sui diretti inseguitori, vale a dire Caffoni e Margaroli, qui assenti. Ma dovrà guardarsi certamente dalle incursioni di Jacopo Araldo (Skoda), non troppo lontano in classifica. La situazione sarà poi di certo movimentata da diversi altri, a partire da Federico Santini, poi da Bruno Godino, Alessandro Poggio, Mauro Beltramo, Pierangelo Tasinato, Carlo Berchio e Daniele Berger con le Skoda Fabia, ed anche la velocissima ligure Patrizia Sciascia con la VolksWagen Polo si farà notare, come pure Daniel Minerdo, con una Ford Fiesta.

Per il TER – Tour European Rally, il Rally di Alba rappresenta il giro di boa della stagione.  La classifica, dopo tre delle sette gare in programma, vede al comando il 4 volte Campione Francese Yoann Bonato, assente in questa occasione. In seconda posizione ex aequo lo svizzero Jonathan Michellod, vincitore allo Chablais e che sarà al via ad Alba con una Skoda.

Nella classifica del TER Junior, riservata ai piloti under 26 (nati dopo il 01/01/1996) al volante di auto RC4-R2/Rally4 e RC5/Rally5, comandano appaiati il messicano Patrice Spitalier, Campione NACAM Junior 2021, e lo svizzero Sacha Althaus. Tra loro due sarà duello acceso, sicuramente.

Il Rally di Alba è poi la terza prova del Campionato Rally Svizzero, che conta 13 iscritti. Dopo il Criterium Jurassien ed il Rally du Chablais.  Al comando c’è Jonathan Michellod (Skoda Fabia) con 67 punti, davanti a Jonathan Hirschi (VW Polo) 64 punti, terzo è Mike Coppens (Citroën DS3) con 52 punti. Tutti saranno al via della gara, tutti avranno voglia di staccare l’un l’altro.

La “permanence” del rally rimane il Palacongressi di Alba con adiacente il Parco Assistenza, in Piazza Medford. Il Rally di Alba, con un’altra edizione da sogno torna quindi a confermare con forza il proprio ruolo di ambasciatore del territorio, ribadisce l’inciso di “Passione, Internazionalità & Territorio”, le tre ispirazioni sulle quali si lavora da tempo per far conoscere in un ambito sempre più internazionale l’area estesa di Langhe-Monferrato-Roero, patrimonio Unesco, oltre che l’intera Regione Piemonte. 

Alba sarà il cuore pulsante del rally, con partenza/arrivo, ed anche con i riordinamenti ma lo sarà tutto il territorio, che andrà ad abbracciare la competizione ed i suoi attori. Partenza da Piazza San Paolo alle 15,30 di venerdì 24 giugno e termine della prima giornata dalle ore 18,05, dopo aver disputato la sola “Power Stage” in diretta televisiva. L’indomani, sabato 25 giugno uscita dal riordino notturno dalle ore 07,00 ed arrivo finale, in Via della Liberazione in Alba, dalle 19,35. 

Nove, in totale, le prove speciali in programma, per una distanza competitiva di 121,070 chilometri sul totale che è di 424,980. La gara della Coppa di zona misura invece, in totale, 247,730 chilometri, dei quali 68,270 di prove speciali (sei in tutto).

A Santo Stefano Belbo avrà luogo lo “shakedown”, il test con le vetture da gara, previsto venerdì 24 giugno dalle 08,00 alle 13,00.

NELLA FOTO, SOPRA: CRUGNOLA-OMETTO, I LEADER DEL CAMPIONATO (foto M. Bettiol)


Tutte le informazioni inerenti la gara sono disponibili, aggiornate quotidianamente, su: 

www.rallyalba.it/


I CANALI SOCIALI DEL RALLY DI ALBA:

Facebook: @rallyalba

Instagram: @rallyalba_official


#Rally  #motorsport  #rallypassion  #RallyAlba2022 #RA #CIARSparco #RAplus #WorldRallyCar  #Langhe #Monferrato  #Roero #Alba  #Cuneo #Piemonte  #Cherasco 


martedì 21 giugno 2022

LUCA PANZANI TORNA “A DUE RUOTE” A REGGELLO

Con la Renault Clio S1600 e con alle note Federico Grilli, il pilota di Lucca sarà al via a Reggello, questo fine settimana, portacolori di una joint tra Pavel Group e Jolly Racing Team.

Lucca, 21 giugno 2022 – Luca Panzani è pronto a tornare in gara. Un’assenza, quella del pilota lucchese che dura dallo scorso marzo, dallo sfortunato rally al Ciocco quando dovette gettare la spugna alla guida della Skoda Fabia quando era al comando della gara valida per la Coppa di Zona.

Panzani, che quest’anno aveva esordito nella stagione con la perentoria vittoria al “Carnevale”, sempre con la Fabia, sarà al via questo fine settimana al 14. Rally di Reggello-Città di Firenze, quarta prova della Coppa di VI zona, tornando “all’antico”, alle due ruote motrici.

Avrà a disposizione una Renault Clio S1600 messa a disposizione dalla Laserprom 015 di Gianni Lazzeri, in quella che sarà di nuovo una joint tra Jolly Racing Team e Pavel Group, le due scuderie con cui collabora già da tempo. 

Sarà un ritorno al passato anche per quanto riguarda il copilota, ritrovando al suo fianco Federico Grilli, mentre questa di Reggello sarà la seconda occasione in carriera, per Panzani, di stringere tra le mani il volante della Clio S1600. La prima volta, infatti, avvenne nel 2016, al Rally 2 Valli di Verona, gara con la quale chiuse il Campionato Italiano “due ruote motrici” al secondo posto al termine di una gara travagliata (l’ultima di stagione) da problemi di set-up e di freni.

Il Rally di Reggello Luca Panzani lo ha corso una sola volta, nel 2012, con la MG ZR 105, vincendo la classe A5. 

DICHIARAZIONE DI LUCA PANZANI: “Dopo tre mesi torno a correre, purtroppo quest’anno è difficile mettere insieme il budget per correre una stagione intera e con macchine importanti. Ho accettato di buon grado di poter correre con la Clio S1600 perché la ritengo ancora estremamente competitiva e affidabile, una vera macchina da corsa. E’ un’opportunità importante che mi sta dando Gianni Lazzeri insieme a Pavel Group ed a Jolly Racing Team, che ringrazio. Una fiducia importante, che sento, quella che mi danno e che spero di ripagare con un risultato importante. Proverò la vettura solo allo shakedown, sarà tutto nuovo, una sfida nuova. Ma a me piacciono e stimolano tanto!”.

Sono sei, nel complesso, le prove speciali in programma, una da ripetere per due volte, una per tre occasioni, più una terza prevista per un solo passaggio.  Proprio quest’ultima, dopo la partenza da Cascia di Reggello di fronte alla bellissima Pieve romanica (alle ore 21,30), denominata “Pietrapiana-Frantoio Santa Tea” (Km. 9,730), aprirà la contesa nella serata di sabato 25 giugno alle ore 21,58, mentre le altre prove, “Figline” (Km. 8,790) e “Montanino-Giusti e Torricelli” (Km. 14,940) sono previste alla domenica. L’uscita dal riordinamento notturno (a Cascia) sarà dalle ore 08,15 e l’arrivo finale dalle ore 17,09, sempre a Cascia di Reggello. Il totale della distanza coperta dalle prove speciali sarà di 65,980 chilometri sul totale di 183,510.

Nella foto Panzani al vittorioso Rally “Carnevale” di febbraio scorso con la Skoda Fabia/Pavel Group (FOTO AMICORALLY)

#LucaPanzani #FedericoGrilli #PanzaniGrilli #RenaultClioS1600 #motorsport  #rallypassion #Laserprom015  #PavelGroup #JollyRacingTeam #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #horsepower #sportscars #wheel #RallyReggello2022


TIBERIO BETTINI TORNA IN GARA AL RALLY DI REGGELLO E . . . FA 14!

Nuovi stimoli, per il pilota reggellese torna nella gara “casalinga” questo fine settimana con una vettura nuova, la Peugeot 208 Rally4 firmata da PR2 Sport, ed ancora con al fianco Christian Soriani.


REGGELLO (Firenze), 21 giugno 2022 – E’ tempo di Rally di Reggello ed è tempo che Tiberio Bettini, già pilota di motocross di livello, ed adesso rallista “una tantum”, torni a stringere un volante da corsa. 

Il pilota reggellese non mancherà neppure quest’anno, alla gara casalinga, e la sua sarà ben la 14^ volta al via, ha sempre preso il via alla “sua” gara. Un piccolo, grande record che ha deciso di onorare al meglio dotandosi di una vettura dell’ultima generazione, una Peugeot 208 Rally4 della PR2 Sport e con al fianco il fido Christian Soriani a leggere le note. 


L’ultima apparizione agonistica di Bettini, di professione barista assai estroso e protagonista, per diletto, di numerosi video esilaranti che hanno un grande seguito pubblicati sulla piattaforma “You Tube”,  è stata lo scorso settembre proprio a Reggello ed ha voglia di riscatto dall’edizione 2021 conclusa con un non soddisfacente terzo posto di classe. Proverà dunque ad entrare nel vivo del confronto tra le due ruote motrici contando anche sul “calore” del contesto “casalingo”, delle strade amiche, che negli anni addietro gli hanno spesso consentito risultati di rilievo.

Tiberio Bettini: “Non corro dallo scorso “Reggello”, logico vi sia tanta ruggine da smaltire ed il ritmo di gara da ritrovare. Poi avrò una vettura tutta nuova, dell’ultima generazione, la Peugeot 208 Rally4 di cui tutti ne parlano con toni entusiastici, spero di potermela “vestire” al meglio e onorare al meglio la gara di casa cui tengo tanto. Sarà tutto nuovo, confido nel “pacchetto” macchina-team-equipaggio, sono sicuro che avremo a disposizione il meglio e noi in abitacolo daremo il massimo possibile!”.



RALLY REVOLUTION+1 IN CERCA DI RISCATTO A REGGELLO: DELLA MAGGIORA “SENIOR” E FARNOCCHIA AL VIA CON LA SKODA

Al volante della supercar firmata MM Motorsport e con al fianco  di nuovo Sauro Farnocchia, il portacolori della scuderia lucchese torna nella gara del Valdarno fiorentino deciso a riprendere ritmo e fiducia dopo la disavventura patita al rally “Abeti”, cercando di voltare pagina da un avvio stagionale nella Coppa di VI zona condizionato dalla sfortuna.

Lucca, 20 giugno 2022 – Di nuovo in gara, questo fine settimana, la scuderia lucchese Rally Revolution+1, con  Pierluigi Della Maggiora, che sarà impegnato al 14. Rally di Reggello-Città di Firenze, con al fianco Sauro Farnocchia, sulla  Skoda Fabia Rally2 della MM Motorsport.

Il gentleman driver lucchese, reduce dalla disavventura al Rally degli Abeti, sulla Montagna Pistoiese, dove si dovette fermare per incidente causato dal contatto con un animale in libertà che aveva improvvisamente attraversato la strada, ha voglia di girare pagina.

Voglia di girare pagina per riprendere ritmo e fiducia da una prima porzione di stagione dove il Campione in carica “Over 55” ha sofferto tanta sfortuna, cercando nel Valdarno fiorentino il risultato di vertice in modo da rilanciarsi in concreto in classifica di categoria, sfruttando il coefficiente maggiorato di punteggio. 


In più, c’è anche voglia di riscatto dalle ultime due partecipazioni di Della Maggiora “senior” a Reggello, condizionate da due ritiri, mentre il miglior risultato conseguito è stato il quinto assoluto del 2018.

 “Reggello deve servirci per voltare pagina - commenta Pierluigi Della Maggiora – Si deve invertire la tendenza negativa, vogliamo riprendere bene il ritmo e soprattutto il sorriso, con al fianco Sauro Farnocchia. Confidiamo in Reggello ed il suo bello e veloce tracciato per ritrovare quelle sensazioni che quest’anno abbiamo riassaporato solo al “Valdinievole” ma non con la Skoda. Abbiamo poi perso troppi punti per cercare di riconfermare il titolo Over 55, si deve davvero far bene e sfruttare al massimo il punteggio maggiorato dato dal coefficiente 1,5”.

Sono sei, nel complesso, le prove speciali in programma, una da ripetere per due volte, una per tre occasioni, più una terza prevista per un solo passaggio.  Proprio quest’ultima, dopo la partenza da Cascia di Reggello di fronte alla bellissima Pieve romanica (alle ore 21,30), denominata “Pietrapiana-Frantoio Santa Tea” (Km. 9,730), aprirà la contesa nella serata di sabato 25 giugno alle ore 21,58, mentre le altre prove, “Figline” (Km. 8,790) e “Montanino-Giusti e Torricelli” (Km. 14,940) sono previste alla domenica. L’uscita dal riordinamento notturno (a Cascia) sarà dalle ore 08,15 e l’arrivo finale dalle ore 17,09, sempre a Cascia di Reggello. Il totale della distanza coperta dalle prove speciali sarà di 65,980 chilometri sul totale di 183,510.

FOTO AMICORALLY

#RallyRevolution #PierluigiDellaMaggiora #DellaMaggioraFarnocchia #SkodaFabiaRally2 #motorsport  #rallypassion #MMmotorsport  #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #horsepower #sportscars #wheel #RallyReggello2022





lunedì 20 giugno 2022

PAVEL GROUP & ENGINE SPORT A REGGELLO : DUE SKODA FABIA PER SEGANTINI E GIORDANO

La gara, valida per la coppa di VI zona a coefficiente 1,5, vedrà al via il pilota aretino, reduce da un podio due settimane fa ed il pistoiese, che ci riprova dopo la delusione del rally Abeti.


Serravalle Pistoiese (Pistoia), 20 giugno  2022 – Ritorno in Coppa di VI zona con due Skoda Fabia R5, questo fine settimana, per Pavel Group, insieme a Engine Sport, al 14. Rally di Reggello-Città di Firenze.

Saranno al via Paolo Segantini/David Castiglioni e Davide e Andrea Giordano, pronti a farla da protagonisti in un plateau annunciato di supercar e di “nomi”, che alla gara della Reggello Motor Sport sfiorerà le venti unità.

Segantini e Castiglioni hanno debuttato nella stagione due settimane fa al rally “Biancoazzurro” di San Marino cogliendo la terza piazza assoluta, sintomatico pensare quindi che la coppia  - riformatasi dopo quasi venti anni – voglia cercare la continuità di prestazioni nonostante sia al debutto nel tracciato veloce e tecnico incastonato nel Valdarno Fiorentino.


Stessa lunghezza d’onda per i fratelli Giordano, che dopo il repentino ritiro al Rally Abeti ci riprovano a Reggello, che hanno già disputato per tre volte, due delle quali finite nella top ten assoluta. La coppia pistoiese conosce dunque bene il percorso valdarnese ed in più ha voglia di riscatto, andando alla ricerca di stimoli rinnovati con la Fabia.

Sono sei, nel complesso, le prove speciali in programma, una da ripetere per due volte, una per tre occasioni, più una terza prevista per un solo passaggio.  Proprio quest’ultima, dopo la partenza da Cascia di Reggello di fronte alla bellissima Pieve romanica (alle ore 21,30), denominata “Pietrapiana-Frantoio Santa Tea” (Km. 9,730), aprirà la contesa nella serata di sabato 25 giugno alle ore 21,58, mentre le altre prove, “Figline” (Km. 8,790) e “Montanino-Giusti e Torricelli” (Km. 14,940) sono previste alla domenica. L’uscita dal riordinamento notturno (a Cascia) sarà dalle ore 08,15 e l’arrivo finale dalle ore 17,09, sempre a Cascia di Reggello. Il totale della distanza coperta dalle prove speciali sarà di 65,980 chilometri sul totale di 183,510.

NELLA FOTO: Segantini in azione (foto Zini)



APOTEOSI IN ROMANIA PER AUTOSOLE 2.0:

CONQUISTATA LA TESTA DEL CAMPIONATO 

CON LA SECONDA VITTORIA DI BARBU-IANCU

Terza gara stagionale e seconda vittoria, al Raliul Bucovinei, con acquisita la leadership di Campionato. 

Soddisfazione anche per Gianluca d’Alto al “Terra d’Argil” dove ha finito quarto.

Questo fine settimana ritmo serrato a Reggello con al via Fiore, Santoni ed il rientrante Biagini, oltre alla gara tricolore di Alba con il laziale Liberato Sulpizio, di nuovo sulla Fabia R5.


Quarrata (Pistoia), 20 giugno 2022 – E’ stato un altro fine settimana di alto profilo, decisamente esaltante, quello appena passato, per Autosole 2.0, insieme alla Scuderia FC Competition. 

Alla quarta prova del Campionato Nazionale di Romania, il Raliul Bucovinei, a Câmpulung Moldovenesc, nel nord-est della Romania, Sebastian Barbu, in coppia con Bogdan Iancu, hanno conquistato la vittoria assoluta, la loro seconda stagionale in tre gare, una performance di alto livello che ha consentito alla coppia di andare al comando della classifica di campionato. 

Barbu e Iancu già lo scorso anno vinsero questa gara e con essa si assicurarono il secondo posto assoluto in campionato, quest’anno hanno concesso il bis staccando la agguerrita concorrenza con distacchi decisamente pesanti, partendo da quasi un minuto al secondo arrivato.  Il risultato è estremamente importante e significativo, per la struttura quarratina, giovane ma comunque ben organizzata, che porta il nome del territorio pistoiese all’estero con il motorsport.

La soddisfazione è arrivata anche al Rally “Terra di Argil” nel Lazio, valido per la Coppa Rally di VII zona, giunto alla 9^ edizione. La sede della gara era a Pofi, in provincia di Frosinone, e la Skoda Fabia Rally2 affidata al salernitano Gianluca D’Alto, alla sua seconda gara con la squadra, affiancato da Mirko Liburdi, ha finito al quarto posto assoluto La coppia era in cerca di riscatto dopo la sfortuna delle due forature patite a Casarano lo scorso aprile quando era ai vertici ed il pilota di Sala Consilina ha confermato l’ottimo feeling con la competizione frusinate.

ARRIVANO STIMOLI FORTI AL “REGGELLO” ED “ALBA”

Un tris di partecipazioni a Reggello ed una nuova ed importante presenza nel Campionato Italiano Rally Assoluto ad Alba (Cuneo), in programma questo fine settimana. Il programma di Autosole 2.0 e FC Competition prosegue fitto ed anche qualificato, con il deciso ritorno di Nicola Fiore-Alessio Natalini, che hanno voglia di riscatto dalla prestazione non appagante al recente Rally “Abeti”. Correranno al 14. Rally di Reggello/Città di Firenze, quarta prova della Coppa di VI zona a coefficiente 1,5, dove saranno della partita con la Skoda Fabia R5. E nel Valdarno fiorentino tornerà alla guida della Fabia anche Leonardo Santoni, in coppia di nuovo con Umberto Butelli, mentre sarà al suo rientro dopo ben quattro anni di pausa Davide Biagini, con la Renault Clio R3, condivisa con Andrea Musolesi.

Sapore “tricolore”, poi, ad Alba, per la quarta prova del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, dove una Skoda Fabia R5 sarà affidata al laziale Liberato Sulpizio, in coppia con Alessio Angeli. La coppia, iscritta dalla BB Competititon, cercherà di centrare un risultato d’effetto nella classifica riservata ai piloti privati. 

#Rally #Rallye #PassionForExcellence #Motorsport #RacingIsLife #FCcompetition #Autosole2_0  #SkodaFabiaRally2 #BarbuIancu #RaliulBucovinei #CoppaRallydiZona  #VIzona  #CRZ 


NELLA FOTO:  Barbu-Iancu in azione (foto mihneatatu.ro)