martedì 21 settembre 2021

E’ NATA ENGINE SPORT, SCUDERIA AL “FEMMINILE”





Il nuovo sodalizio, con sede a Pieve a Nievole in provincia di Pistoia, è nato durante l’estate e sta iniziando a muovere i primi passi nell’attività nazionale sotto la direzione del suo presidente, la rallista Giulia Serafini.


Pieve a Nievole (Pistoia), 21 settembre 2021 – Una nuova realtà sportiva nel mondo dell’automobilismo si è affacciata dalla metà dell’estate, tempo di organizzare un po’ tutto quanto ed adesso si parla di prime partecipazioni nelle competizioni di rally nazionali.

Si chiama Engine Sport e già dai colori “sociali” con il rosa che si fa notare, si intuisce il “tocco” femminile. Quello di Giulia Serafini, presidente del sodalizio nonché una delle più valide lady driver in Toscana, la quale ha deciso di mettersi in gioco per dare sostegno all’attività di piloti e copiloti che necessitano di un supporto organizzativo per la loro attività.

Il primo impegno di Engine Sport fu lo scorso luglio in occasione della Coppa Città di Lucca, con Serafini stessa al volante ed il suo copilota Andrea Matteucci, ma anche con Alessia Bertagna come copilota di Luca Panzani, giunti secondi assoluti.

Attività poi proseguita con il ritorno dopo circa due stagioni, a Reggello (inizio settembre), con Claudio Ciampi e Leonardo Raffaelli, terzi di classe A5 alla penultima prova della Coppa di VI Zona, prestazione d’effetto, considerando la lunga inattività del pilota pistoiese.


Un podio nel Valdarno fiorentino che ne ha anticipato un altro, quello ottenuto la settimana passata a Casciana Terme dal pisano Andrea Caroti, affiancato da Michele Crecchi su una Peugeot 208 R2. Hanno terminato in terza posizione, un “bronzo” di valore, considerando le tante insidie della gara, avversata in parte dall’acqua e con diversi avversari di valore in classe.

L’ispirazione femminile si ribadisce poi questo fine settimana, con una nuova partecipazione “rosa”. Quella della giovane copilota lucchese Miriana Gelasi che torna alle gare dopo un mese a Cassino (Frosinone), gara valida per la Coppa di VII zona, affiancando Vittorio Massaro su una Renault Clio R3.

#enginesport  #motorsport  #rallypassion  #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #horsepower #sportscars #wheel 

NELLA FOTO: CAROTI IN AZIONE A CASCIANA (foto AmicoRally)



PAVEL GROUP TORNA SUGLI ASFALTI RUMENI: A CLUJ-NAPOCA LA TERZULTIMA PROVA STAGIONALE

Dopo la parentesi su terra il Campionato Nazionale ritrova il catrame, con Seb Barbu pronto a dare battaglia per rimanere sul podio assoluto.

Un “tridente” previsto anche al Rally “Cassino-Pico”, gara valida per Coppa di VII zona.

Serravalle Pistoiese (Pistoia), 21 settembre 2021 – Questo fine settimana di nuovo un respiro internazionale, per PAVEL GROUP, oltre ad un impegno a Cassino, Frosinone, per la Coppa Italia di VII zona.

A Cluj Napoca, nella Romania nord-occidentale, capitale non ufficiale della regione della Transilvania, luoghi ricchi di vestigia storiche importanti, è in programma la terzultima prova del Campionato Nazionale, dove verrà schierata una Skoda Fabia R5, per Sebastian Barbu-Bogdan Iancu. 

Gara di “cartello”, su asfalto, il Raliul Clujului è una delle gare più longeve d’Europa, essendo alla 40^ edizione, occasione perfetta per l’equipaggio di Pavel Group per ribadire il proprio status, la terza posizione in classifica provvisoria, non troppo lontano dal secondo (soltanto 4,80 punti di scarto) e dopo il secondo gradino del podio conquistato alla precedente gara, il Rally Sibiu, con una prestazione altisonante sia in termini cronometrici che anche di affidabilità della vettura.

L’obiettivo è chiaro, attaccare i vertici e difendersi allo stesso tempo dagli avversari che premono da dietro in una sfida che si annuncia quindi molto tirata. 

Sei le prove speciali in programma su due giorni di gara. Il totale competitivo è di 107 chilometri sui 341,450 del totale. Partenza sabato 25 settembre alle 14,30, arrivo finale domenica alla 14,53

TRE “PUNTE” A CASSINO

A Cassino, in provincia di Frosinone, i colori Pavel Group saranno per tre equipaggi.  Il Rally “Cassino-Pico”, valido per la Coppa di VII zona, si annuncia come un evento di spessore. In gara vi saranno Enrico Girardi e Gianluca Esposito su una Skoda Fabia R5, decisi a ribadire la loro forza dopo la conquista del terzo posto assoluto al Rally del Molise.

Antonio Massimo Lepore, in coppia con Salvatore Rauso, reduci da un esaltante secondo posto di gruppo N (e di classe N3) con la loro Renault Clio RS al Rally del Molise. Oltre a loro, dalla Valdinievole, si porteranno in gara Leonardo Pucci e Samuela Leporatti, con la Peugeot 106 Rally, pronti a dare battaglia ai diversi equipaggi locali, sicuramente agguerriti. 

FOTO: Barbu in azione 

#PavelGroup  #motorsport  #rallypassion  #SkodaFabiaR5 #NewCar #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #horsepower #sportscars #wheel #Raliuliasului #Rally #tarmac #Romania  #Barbu



ART MOTORSPORT 2.0 SODDISFATTA DEL “CASCIANA”

Diverse importanti indicazioni dai portacolori della scuderia nelle diverse categorie dove erano presenti, firmando importanti prestazioni.

21 settembre 2021

ART Motorsport 2.0 ha ripreso bene l’attività al 39° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa, lo scorso fine settimana, raccogliendo risultati d’effetto, facendola dunque da protagonista. 

Non è partito Luca Artino, che già alla vigilia aveva annunciato l’assenza perché vincolato da problemi di lavoro, ma le altre partecipazioni hanno dato davvero soddisfazione. La solita Renault Clio Williams gr. A era la vettura con cui hanno affrontato la sfida le “dame” Maila Cammilli e Sara Vestrucci, ferme anche loro da maggio, da quel notevole quinto posto di classe del “Valdinievole”. 

La striscia di risultati d’effetto è proseguita anche nel pisano, avendo concluso con un gratificante quarto di classe e ventinovesime assolute. Il primo loop di prove non era andato bene, la pilota non si sentiva bene fisicamente, ma hanno proseguito. E proprio con la pioggia arrivata copiosa nella mattina hanno iniziato a fare la voce grossa, sulla prova di Casciana, sotto il diluvio, hanno firmato il secondo tempo di classe, a 3 secondi dal vincitore. In un trasferimento, poi, grande prova di forza e di carattere per ovviare ad una foratura, sostituzione dello pneumatico e via verso una prestazione da incorniciare.

Lorenzo Bonuccelli - Mirko Luisotti dopo tre brillanti podii in classe N3 con la Renault Clio, tornati con la Peugeot 106 rally gruppo N, hanno finito al secondo posto di classe con un finale in crescendo dopo un avvio sofferto per una scelta di gomme errata. Notevole la seconda parte di gara, disputata con la solita forza di sempre.  

E’ tornato poi in gara Andrea Petta, stavolta affiancato (per la prima volta) da Alessio Pellegrini, sempre su una Peugeot 208 R2, in quella che è stata la quarta gara in carriera per il pilota. Hanno chiuso quinti di classe R2 in una gara molto complicata, era la prima  volta sul bagnato per il pilota, comunque soddisfatti d'essere arrivati ad accarezzare la bandiera a scacchi.

Donato Iozzia – Daniele Pettinari, della partita anche loro sulla Peugeot 208 R2, con il pilota che rientrava dopo una pausa che dura dallo scorso maggio, hanno chiuso quarti di classe R2B, avendo da recriminare un testacoda con tanto tempo perso durante la quarta prova. Buoni comunque i riscontri cronometrici offerti.

Due, infine, i copiloti al via: Ronny Celli al fianco di Paolo Lenci sulla Peugeot 306 rally non ha visto l’arrivo per problemi di natura meccanica e Jasmine Morelli, a leggere le note a Leonardo Della Nina (Alla sua seconda gara) su una Peugeot 106 Rally gr. N. Una gara movimentata, per loro due, alla fine terzi di classe N2 e secondi Under 25.  Nonostante una scelta sbagliata di gomme avevano affrontato le prime due prove in modo eccellente posizionandosi terzi a pochi secondi dalla vetta di classe. Nel secondo giro di prove grinta e cuore gli avevano fatto prendere la seconda posizione di classe, ma una partenza anticipata li ha fatti arretrare nuovamente al terzo posto finale per soli tre decimi. 

#artmotorsport20  #rally  #motorsport  #rallypassion #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #sportscar #horsepower #sportscars #wheel #RallyCascianaTerme2021

NELLA FOTO: Maila Cammilli in azione (foto AmicoRally)


lunedì 20 settembre 2021

SUSANNA MAZZETTI E LA SKODA FABIA A CASCIANA TERME: ANCORA PROGRESSI

Tornata alle gare dopo tre mesi di inattività ha proseguito il proprio lavoro di cerca delle sensazioni migliori al volante della vettura di Roger Tuning, ben supportata dall’esperienza dell’esperto copilota Andrea Cecchi.

Prato, 20 settembre 2021 – Quella che oramai è “l’idea fissa”, la Skoda Fabia R5, ha dato nuove soddisfazioni, a Susanna Mazzetti, che ha concluso di nuovo con il sorriso la sua terza esperienza alla guida della supercar ceka. Nel fine settimana appena passato la rallista pratese ha partecipato al 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa, gara che lo scorso anno la vide sul podio assoluto affiancando come copilota Alessio Santini, al debutto con la VolksWagen Polo, quest’anno peraltro vincitore assoluto della gara con la stessa macchina. 

Di nuovo al volante della Skoda Fabia R5 di Roger Tuning, Mazzetti, è stata assecondata per la prima volta da Andrea Cecchi, copilota di lungo corso a livello internazionale proseguendo il programma organizzato con il Team Katori ed il partner Luilor con l’intento soprattutto di approfondire il feeling con la Fabia. 

Il lavoro svolto, in una giornata anche avversata in parte dalla pioggia, ha decisamente pagato, con il risultato finale che ha evidenziato la vittoria nella classifica femminile con ampio e scontato vantaggio sulle avversarie, e 19^ posizione assoluta finale. Ma soprattutto la gara si è rivelata un grande insegnamento soprattutto nella prima parte della gara, con la pioggia, condizioni mai incontrate prima. Importante anche l’apporto di Cecchi sul sedile di destra, con lui al fianco si sono potute “limare” tante situazioni, tante anche particolarità nell’interpretare la strada che potranno tornare utili per le prossime esperienze.

“Dopo le due gare di "apprendistato" con Santini accanto – commenta Susanna Mazzetti – ho voluto proseguire con un navigatore di esperienza come Andrea Cecchi, che conosco bene in quanto pratese anche lui come me. La scelta si è rivelata ottima, mi è stato molto utile con i suoi consigli e con la sua competenza, e alla fine ci siamo anche divertiti e lo ringrazio davvero tanto per quello che ha fatto. Ho potuto tentare di fare qualche passo in più, anche se poi la pioggia si è messa di mezzo e ho dovuto cominciare da capo. Su fondi bagnati non avevo ancora provato a guidare la Skoda, quindi era tutto nuovo per me. Certo è che avere quattro ruote motrici su certi fondi aiuta parecchio! Non avevo mire di classifica, anche se un occhio ai tempi finisci sempre per darlo anche per avere un po’ di confronti. Per il momento mi ritengo abbastanza soddisfatta, ma c'è ancora molto da fare...vedremo se in futuro avrò ancora occasione di cimentarmi con questa macchina... una gran macchina, tra l'altro. Finisci per forza per innamorartene. Adesso torno a “navigare”, con Santini al Trofeo Maremma il mese prossimo, sulla Polo R5, la macchina che lo ha portato a vincere a Casciana, senza di me . . ." 

Foto Sonia Ferrari

#SusannaMazzetti #rally #racing #motorsport  #ladydriver  #SkodaFabiaR5  #RogerTuning   #MazzettiCecchi #RallyCascianaTerme2021 #MontagnaPistoiese #TeamKatori  #Luilor


ANDREA VOLPI IN CERCA DI RISCATTO AL RALLYE ELBA STORICO

Deluso dalla passata edizione della gara, il pilota di Portoferraio, insieme a Michele Maffoni, si ripresenta al via della gara casalinga ancora con la Lancia Delta Integrale 16V della Jolly Autosport.

Portoferraio (Isola d’Elba, Livorno), 19 settembre 2021- Numero dodici sulle fiancate, per Andrea Volpi al XXXIII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, questo fine settimana, classico ed irrinunciabile appuntamento per i campionati europeo e tricolore per autostoriche, che disputerà con al fianco il fido Michele Maffoni, sulla Lancia Delta Integrale 16V della Jolly Autosport.

Due i fronti che guardano alla partecipazione per la gara casalinga per il pilota di Portoferraio, portacolori della Scuderia Pro Racing, da una parte il cercare riscatto dalla delusione del ritiro, per noie meccaniche, dell’edizione 2020, dall’altra il dare continuità al terzo posto assoluto esaltante ottenuto nel 2019. Da qualsiasi parte la si guardi, la partecipazione di Volpi e Maffoni alla gara elbana che anche quest’anno avendo fatto il pieno di iscritti con cifre da record, presenterà al via il meglio del rallismo “historic” continentale e italiano, in tre giorni di sfide quindi “calde”, difficili, incerte. 

Sfide cui volpi sa bene che ci saranno e che non sarà facile interpretarle con la giusta misura, date anche le diverse difficoltà del percorso ed anche da quella che potrebbe essere la complessità date dalle condizioni meteo. Il commento: “Una gara che voglio sia il riscatto dell’edizione 2020 deludente. Senza troppo cercare un risultato eclatante, la concorrenza sarà tanta e assai qualificata, quest’anno il nostro amato rallye propone il meglio a livello continentale, come piloti e macchine, ma avere soddisfazione di sensazione e di riscontri cronometrici. Se vi saranno quelli, credo non saremo troppo lontani dai vertici”.

#AndreaVolpi #MicheleMaffoni  #VolpiMaffoni #Bardahl #BardahlItalia #motorsport  #rallypassion  #LanciaDeltaIntegrale #JollyAutosport #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #horsepower #sportscars #wheel #CIRAS #Rally #RallyeElbaStorico2021 #FIA  #historiccars #FIAHistoricRallyChampionship  #HistoricRally




AUTOSOLE 2.0 CENTRA UN NUOVO PODIO: SANTONI TERZO A CASCIANA

Nuova soddisfazione per la struttura di Quarrata, che nel fine settimana appena passato ha inanellato un altro podio con il fiorentino Santoni, alla seconda gara con la Fabia R5.

20 settembre 2021

Un altro podio, per AutoSole2.0, la giovane realtà di gestione programmi sportivi di Quarrata, che al 39° Rally di Casciana Terme, nella giornata di ieri ha salito il terzo gradino del podio grazie alla prestazione d’effetto fornita dal fiorentino Leonardo Santoni, in coppia con Umberto Butelli sulla Skoda Fabia R5.

Per la giovane struttura pistoiese dunque una nuova soddisfazione, continuando la striscia di risultati da alta classifica avviata in estate con Nicola Fiore, che di AutoSole2.0 è anche il “patron”, e arrivata sino a questa in provincia di Pisa, gara partecipata da piloti di spessore ed avversata in parte dalla pioggia.

Santoni, che era alla seconda gara con la Fabia dopo l’esordio di giugno scorso al rally “Abeti” centrando la top ten, aveva in obiettivo primario il proseguire l’affinamento di sensazioni al volante della vettura boema, un lavoro certosino, di pazienza e di ascolto con questa top car decisamente professionale. Una “missione” riuscita, che ha convinto, confermando sia l’affidabilità del pilota che pure quella del mezzo, un binomio destinato a trovare future nuove soddisfazioni.

“E’ stata una gara di grande appagamento – commenta Santoni – la pioggia della mattina, insistente che ha creato non poche difficoltà, ci aveva dato momenti di apprensione, guidare una vettura così professionale e sensibile a qualsiasi minima regolazione in condizioni di fondo mai trovate, poteva dare problemi ed invece, grazie anche ai preziosi consigli della squadra siamo riusciti a rimanere in scia dei migliori ed a cogliere un risultato che riteniamo esaltante. I primi due arrivati erano imprendibili, come anche Pisani, che poi si è purtroppo fermato lo era, la nostra posizione credo che sia quella giusta per quanto abbiamo lavorato bene. Un grazie alla squadra, un grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuti ed un complimento agli organizzatori della gara, davvero bene organizzata!”.


FOTO SONIA FERRARI




domenica 19 settembre 2021

39° RALLY DI CASCIANA TERME VITTORIA “TEDESCA”, CON SANTINI-POLLINI E LA POLO R5

Gara avvincente ed a tratti incerta per via di una mattinata di acqua, la gara pisana ha conosciuto momenti di grande agonismo, con i vincitori che hanno saputo tener testa con autorità a diversi avversari di valore.

Ai posti d’onore l’atteso Carlo Alberto Senigagliesi, che ha mancato la sestina di allori, ed il fiorentino Santoni, entrambi su Skoda.

Sfortunato Gianandrea Pisani (Ford Fiesta), fermatosi dopo quattro delle sei prove, per noie elettriche quando era in lotta per il successo.

Casciana Terme (Pisa), 19 settembre 2021 –  Vittoria per il maremmano di Follonica Alessio Santini, in coppia per la prima volta con il senese Cristian Pollini, su una VolksWagen Polo GTi R5, al 39° Rally di Casciana Terme, organizzato da Laserprom 015 e Jolly Racing Team, svolto durante la giornata odierna, sulla lunghezza di sei prove speciali. Sono state ben 93, le adesioni alla gara, disputata su un percorso di lunga tradizione, che ha decisamente esaltato le prestazioni e lo spettacolo di tutti.

Un successo costruito con il cuore e con la forza, per Santini, già terzo assoluto lo scorso anno con la stessa vettura, arrivato con 14”5 di vantaggio sul pisano Carlo Alberto Senigagliesi, atteso al suo sesto alloro in gara, con la Skoda Fabia R5 Evo, condivisa con il fido Marco Lupi.

Sino a tre quarti di gara Santini aveva dovuto guardarsi però dal versiliese Gianandrea Pisani, con la Ford Fiesta R5, con alle note Vecoli. Pisani aveva sudato freddo sulla seconda prova per un semiasse rotto poi reagendo durante il terzo tratto cronometrato ed avvicinando il leader nonostante anche la frizione che “slittava”, ha quindi dovuto gettare la spugna dopo la quarta prova (peraltro da lui vinta) per una panne elettrica.

A quel punto vita più facile, per Santini, con Senigagliesi che ha proseguito la sua marcia sino alla bandiera a scacchi, soprattutto limitato nelle prestazioni durante il secondo giro, con problemi di assetto quando la gara è stata avversata dalla pioggia. Terzo ha finito il fiorentino Leonardo Santoni, con al fianco Butelli, alla loro seconda gara con una Fabia R5. Una gara regolare, per il pilota di Campi Bisenzio, volta soprattutto a proseguire a trovare il miglior feeling possibile con la vettura boema dopo che l’aveva saggiata a giugno al Rally Abeti, sulla Montagna Pistoiese. 

Fuori dal podio, in quarta posizione, con un passivo di oltre un minuto, il valdinievolino Fabio Pinelli, affiancato da Mancini su un’altra Polo Gti R5. Pinelli, rientrante dopo due anni di pausa e quindi anche alla prima esperienza al volante della “tedesca” ha sofferto ovviamente l’adattamento alla vettura, trovando le sensazioni ottimali verso il finale di gara, utile esperienza per le prossime gare che ha detto di voler disputare. 

Top five d’effetto centrata dal gentleman lucchese Pier Luigi Della Maggiora, con alle note per la seconda volta l’esperto Sauro Farnocchia (Skoda Fabia R5), riscattando così completamente dalla delusione sofferta ad inizio mese con il repentino ritiro per uscita di strada a Reggello.

Sesta posizione, primo delle vetture a due ruote motrici l’equipaggio maremmano Paolini-Nesti, con la Renault Clio S1600. Una gara maiuscola, per loro, con riscontri cronometrici di assoluto rilievo.

Spettacolo puro nel confronto ravvicinato tra le due nuove Peugeot 208 Rally4 del veneto Alessio Bellan con Michela Picchetti e l’esperto savonese Manuel Villa, con Ferrari. Sulle prime era stato Bellan a spuntarla cercando l’allungo, poi l’attacco del rivale lo ha fatto rimettere sotto con decisione ed alla fine la bandiera a scacchi l’ha toccata per primo Bellan per soli 1”9.

Bellan dunque settimo e l’altro ottavo, mentre nono è arrivato con merito l’altro fiorentino Roberto Galluzzi insieme ad Andrea Montagnani sulla loro Suzuki Swift S1600 e chiude la top ten l’equipaggio pratese Nocentini-Guerretti (Subaru Impreza), cui è anche andato il “Memorial Nicola Sardelli”, in ricordo del pilota di Forcoli scomparso nel gennaio 2016, grande interprete delle vetture derivate dalla serie.

Ampia soddisfazione da parte dell’organizzazione, che lavorando con impegno a braccetto con gli Enti del territorio ha trovato nuovi stimoli per associare la gara al territorio che la ospita e la risposta da esso è stata forte e convinta. L’evento, nel week end ha portato in Valdera un indotto di persone importante al seguito della corsa, che si è tradotto a tutto tondo in un significativo sostegno del comparto ricettivo. Un lavoro che guarda oltre, già pensando a proseguirlo ed implementarlo per le annate future.  

FOTO: SANTINI-POLLINI (Foto Sonia Ferrari)

#Rally #motorsport #RallyCascianaTerme2021 #Laserprom015  #JollyRacingTeam #MonteVaso  #TermediCasciana




giovedì 16 settembre 2021

IL 30° RALLY CITTA’ DI SCHIO POSTICIPATO AL 26-27 NOVEMBRE CAUSA CONCOMITANZA CON IL MONDIALE A MONZA

L’inserimento confermato della gara brianzola come ultima prova del mondiale WRC, anticipata dalla data di origine in cui era prevista, obbliga l’organizzazione allo spostamento in avanti in calendario di una settimana.

Schio (Vicenza), 16 settembre 2021 - Power Stage comunica che il 30° Rally Città di Schio, previsto per il 19/20 novembre prossimi, sarà posticipato di una settimana, quindi andando al 26 e 27 novembre.

La decisione si è dovuta prendere alla luce del cambio di data del Rally ACI Monza WRC, che recentemente ha avuto la conferma di essere di nuovo prova valida per il Campionato del Mondo andandosi a collocare dal 19 al 21 novembre, quindi anticipando dalla data originaria, prevista ai primi di dicembre.

Per una lunga serie di motivazioni riguardanti molti aspetti, POWER STAGE ha dunque deciso di spostare in avanti nel calendario il proprio evento, che quest’anno raggiunge un traguardo significativo, i trenta anni di matrimonio con lo sport. 

A breve verranno date le prime informazioni sulla gara, per la quale l’organizzazione attende una forte risposta da parte del tessuto sportivo del triveneto ed anche oltre, per festeggiare tutti insieme il trentennale.

NELLA FOTO SOPRA: LA CERIMONIA DI ARRIVO 2020 (FOTOSPORT)



A.S.D. PowerStage 

Via Zamenhof, 795 - 36100 Vicenza - 

Tel. 392 2125734  -  3425765061

segreteria@powerstage.it   enrico.tessaro@powerstage.it

https://www.rallycittadischio.it/ 

#Rally #motorsport  #rallypassion  #RallySchio2021 #PowerStage #Triveneto #Schio  #trentaanni





DEFINITO IL 45° TROFEO MAREMMA - 6° TROFEO MAREMMA STORICO

Nove prove speciali in totale, per la classica gara di Follonica, 
in programma per il 23 e 24 ottobre con sede a Follonica, facendo ritorno al Palagolfo.


Follonica (Grosseto), 16 settembre 2021 – Nove Prove Speciali in totale, per poco più di sessanta chilometri di sfide con il cronometro e 250 circa di percorso. Sono i caratteri della 45^ edizione del Trofeo Maremma, una delle gare di rally più longeve in Toscana ed in Italia, sempre molto apprezzata dai piloti. 

La gara, organizzata da MaremmaCorse 2.0, è in programma nella sua classica collocazione autunnale, il 23 e 24 ottobre, prevedendo al via pure le vetture storiche e l’evento “All Stars”, non competitivo, al seguito della corsa.

Nel dettaglio, saranno tre diversi, i tratti cronometrati da ripetere tre volte in un tracciato disegnato ovviamente pensando alla lunga tradizione del rally del quale, anche a distanza di anni in molti si ricordano le sue strade tanto tecniche quanto veloci ed insidiose, ma che riescono a far innamorare appena si affrontano con un volante da corsa. La grande novità dell’edizione 2021 è il ritorno della gara, dopo un anno di pausa dovuto all’emergenza sanitaria, al “Palagolfo”, che ospiterà partenza ed arrivo, oltre ad ospitare le verifiche tecniche ante-gara e il parco assistenza.

Il primo momento ufficiale della gara sarà l’apertura delle iscrizioni, fissato per il 23 settembre, con chiusura mercoledì 15 ottobre.

ENI REWIND ANCORA AL FIANCO DELL’EVENTO

Anche per quest’anno il main sponsor della competizione sarà Eni Rewind, la società ambientale di Eni  che opera secondo i principi dell’economia circolare per valorizzare i terreni industriali, le acque e i rifiuti attraverso progetti di bonifica e di recupero efficienti e sostenibili. Per la società è una conferma della sinergia con il territorio e una rinnovata occasione per confermare il proprio impegno nelle attività di risanamento ambientale e di valorizzazione delle ex aree minerarie che hanno un forte valore identitario per la comunità locale. Un momento di partecipazione in cui Eni Rewind racconta agli stakeholder la visione strategica delle proprie attività anche per il recupero efficiente e sostenibile di risorse e asset.  


PROGRAMMA DI GARA


APERTURA ISCRIZIONI giovedì 23 settembre 2021

CHIUSURA ISCRIZIONI mercoledì 15 ottobre 2021


CONSEGNA ROADBOOK E ACCREDITI PER CONCORRENTI

Solo radar     

giovedì  21 ottobre 2021 dalle 19:30 alle 21:00 

c/o Maremma Corse 2.0 - Via del Commercio, Follonica (GR)

venerdì 22 ottobre 2021  dalle 08:30 alle 10:30

Accrediti concorrenti

venerdì 22 ottobre 2021 dalle 18:30 alle 20:30

sabato 23 ottobre 2021

(Priorità Partecipanti Shakedown)

dalle 08:30 alle 13:00 


RICOGNIZIONI AUTORIZZATE

3 passaggi venerdì 22 ottobre 202  dalle 11:00 alle 19:00


VERIFICHE TECNICHE

sabato 23 ottobre 2021

c/o Palagolfo Via Raffaello Sanzio - Follonica (GR)

Partecipanti Shakedown

dalle 10:30 alle 13:00

Tutti gli altri dalle 14:00 alle 17:30


SHAKEDOWN

sabato 23 ottobre 2021 

c/o SP 84 Scarlino (GR) dalle 14:00 alle 18:00

PARTENZA PRIMO CONCORRENTE

domenica 24 ottobre 2021

c/o Palagolfo Via Raffaello Sanzio - Follonica (GR) h 08:01


ARRIVO GARA E PREMIAZIONI

domenica 24 ottobre 2021

c/o Palagolfo Via Raffaello Sanzio - Follonica (GR) h 17:11


IL PODIO DELL’EDIZIONE 2020:

1. Cavallini-Bugelli (Skoda Fabia R5) in 39'52.4; 

2. Burri-Cler (Volkswagen Polo R5) a 1.0; 

3. Roveta-Castiglioni (Skoda Fabia R5) a 6.4.

FOTO: I VINCITORI DEL 2020, CAVALLINI-BUGELLI (Amicorally)

#Rally #motorsport  #MaremmaCorse  #TrofeoMaremma2021 #Gavorrano  #Marsiliana #Capanne #TrofeoRallyToscano   #Follonica   #EniRewind

www.maremmacorse.com




IL 39° RALLY DI CASCIANA TERME PRONTO ALLO START CON CON 93 ISCRITTI

Grande soddisfazione per lo staff organizzativo che ha visto superato il tetto delle adesioni dello scorso anno, segno che l’evento piace ed è apprezzato per il suo format oltre che per il percorso proposto.

Tutti pronti a fermare l’avanzata di Carlo Alberto Senigagliesi, in cerca della sesta vittoria.

Le sfide saranno tutte domenica 19 settembre.

Casciana Terme (Pisa), 16 settembre 2021 – Successo di iscritti, per il 39° Rally di Casciana Terme, organizzato da Laserprom 015 e Jolly Racing Team, ed in programma per questo fine settimana. Il protocollo ha firmato ben 93 adesioni, superando quindi il plafond dell’anno passato ed anche la previsione che gli organizzatori si erano fatti, considerando che il calendario regionale quest’anno è assai denso di impegni.

Grande soddisfazione, dunque, alla vigilia delle sfide, per questa gara che vede così proseguire la propria tradizione proponendo un format di svolgimento molto snello ed un percorso che, ricco di tradizione, certamente è stato la molla che fatto iscrivere tanti equipaggi. 

I MOTIVI SPORTIVI: SENIGAGLIESI IN CERCA DEL SESTO SIGILLO

Diversi i motivi sportivi che caratterizzeranno la gara, prevista tutta domenica 19 settembre. Rincorre il suo sesto alloro il pisano di Pomarance Carlo Alberto Senigagliesi, fresco vincitore a Reggello in coppia con Lupi, che si presenterà al via con la Skoda Fabia R5. A cercare di fermarlo si presentano in diversi, dal giovane versiliese Gianandrea Pisani, affiancato da Vecoli su una Ford Fiesta R5 (anche lui reduce da un recente successo, al “Golfo dei Poeti”) al maremmano Alessio Santini, che torna con la Volkswagen Polo R5, stessa vettura del suo terzo posto in questa gara lo scorso anno. Iscritto anche Luca Artino, con Gabelloni, su una Skoda Fabia, pronto a riprendere ritmo dopo tre mesi di sosta, cosa cui sarà chiamato anche il valdinievolino Fabio Pinelli, al debutto con una Polo R5, il quale rientra alle corse dopo quasi due anni di pausa. Al via pure il gentleman lucchese Pierluigi Della Maggiora, con l’esperto Farnocchia alle note (Skoda Fabia R5), in cerca di rivalsa dal repentino ritiro di Reggello per uscita di strada e sarà poi da apprezzare la seconda gara con una Fabia R5 del fiorentino Leonardo Santoni, dopo l’ottavo assoluto dello scorso giugno al Rally Abeti. Sempre una Fabia R5 si presenta al via la pratese Susanna Mazzetti, alla terza esperienza con la vettura boema. 

Il maremmano Francesco Paolini, con una Renault Clio S1600, si pone tra i candidati a primeggiare con le vetture a due ruote motrici, in una sfida che si annuncia accesa. Sfida che vedrà certamente protagonisti il livornese Roberto Tucci, il quale torna sulla Renault Clio S1600 dopo due anni, Moreno Zurri (Clio S1600, ottimo secondo di classe a Reggello), Diego Santini (Renault Clio S1600) ed anche il lucchese Andrea Simonetti, con la Clio R3. Tra le “tuttoavanti” da seguire con interesse anche il ligure Manuel Villa, pilota eclettico, capace di saltare dal volante si una supercar ad uno di una “piccolina”. In questo caso sarà al via della nuova Peugeot 208, e da seguire anche un altro driver eclettico, il montecatinese Paolo Moricci, che torna dopo tre mesi pure lui ma non con una vettura “da assoluto”: lo farà con la nuova Renault Clio di categoria R1, l’ultimo modello creato dalla Casa “della losanga” per i rallies, vettura assai performante. 

Frizzante si annuncia anche il confronto tra le “piccole”, con diversi “nomi” pronti a scalare la classifica assoluta: da Sandro Incerpi (Peugeot 106 kit) a Marco Bertonati (Peugoet 106 S16), per proseguire poi con Luca Fagni (Peugeot 106), Antonio Ilari (Peugeot 106) e Maurizio Corsi, si prevedono scintille in una giornata decisamente “dai lunghi coltelli”. 

Da ricordare poi che verrà di nuovo assegnato, al vincitore del Gruppo N, il “Memorial Nicola Sardelli”, in ricordo del pilota di Forcoli scomparso nel gennaio 2016, grande interprete delle vetture derivate dalla serie.

UN LAVORO CON E PER IL TERRITORIO

La gara termale, ricca di tradizione sportiva, da quando è tornata in calendario ha sempre tenuto alto il nome del territorio che tocca e che la abbraccia, divenendo negli anni un concreto veicolo di comunicazione per i luoghi e sicuramente uno stimolo in più per l’indotto turistico, dato che ogni edizione fa portare nella Valdera diverse migliaia di persone a vario titolo, da chi corre, agli addetti ai lavori, agli appassionati.

Proprio per questo dalle Amministrazioni territoriali l’evento vede rinnovato e stimolato un importante sostegno, a partire da Casciana Terme, da dove la gara partirà ed arriverà, poi Capannoli, Castellina Marittima, Chianni e Peccioli, stando dunque a significare una forte unione di intenti cementata dallo sport. Ciò confermato anche dal forte contributo dato dalle Terme di Casciana ed anche dall’Automobile Club Pisa, impegnato con grande passione al fianco dell’organizzazione.

IL PERCORSO ISPIRATO AL GRANDE PASSATO DELLA GARA

Si tornano a riproporre due prove speciali che appartengono alla tradizione della gara, vale a dire la corta “Casciana Terme” di Km 5,500 e la più impegnativa “Montevaso” di Km 12,890. Nel percorso sono previsti due “parchi assistenza”, a Peccioli, ed altrettanti riordinamenti a Capannoli, nell’area della Conad, oltre ad una zona “rifornimento”, anche essa per due volte, dopo il service tecnico di entrambi i giri di gara. 

Assai snello il programma di gara: da venerdì 17 settembre (10,00-12,00 e 14,00-19,00) distribuzione documenti agli equipaggi, ricognizioni, verifiche tecniche e “shakedown” (il test con le vetture da gara).  Le stesse procedure sono previste anche sabato 18 nel ventaglio temporale che va dalle 07,30 alle 11,00. La domenica sarà interamente dedicata al confronto sportivo, con il via alle sfide dalle ore 08,01 in Piazza Garibaldi a Casciana Terme, per farvi ritorno nel pomeriggio, dalle 16,20. 

In totale il rally conta 233,420 chilometri, dei quali 55,170 di distanza competitiva.

Nella foto allegata: CARLO ALBERTO SENIGAGLIESI, FAVORITO AL SUCCESSO

#Rally  #motorsport #RallyCascianaTerme2021 #Laserprom015  #JollyRacingTeam  #MonteVaso  #TermediCasciana


XXXIII RALLYE ELBA STORICO-TROFEO LOCMAN ITALY: E’ RECORD DI ISCRITTI CON 215 ADESIONI

Si è andati oltre le più rosee previsioni della vigilia, per la gara organizzata da Aci Livorno Sport con il convinto contributo di tutta la comunità elbana.

La gara, in calendario dal 23 al 25 settembre ha confermate le validità per il Campionato Europeo FIA e per il Campionato Italiano e vedrà al via il meglio del rallismo storico italiano e continentale.

In programma anche la “regolarità sport” e la “regolarità media”, irrinunciabili appuntamenti per i cultori della disciplina, oltre al Trofeo A112 Abarth, il “Memory Fornaca” e la Michelin Historic Rally Cup.

Sarà data grande attenzione alle norme sanitarie, alla sicurezza generale dell’evento ed anche alla parte “ecologica”.

Livorno, 16 settembre 2021 – E’ record. Record di iscritti al XXXIII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, un risultato che – avendo chiuso il protocollo iscrizioni l’11 settembre - ha segnato ben 215 adesioni in totale. Si tratta di un dato importante, che conferma il grande apprezzamento per la gara da parte di chi corre e conferma pure la grande vitalità dei rallies storici. Oltre a ribadire l’alto valore che l’evento ha per l’intera isola come per il motorsport.

In calendario dal 23 al 25 settembre, la gara sarà il settimo appuntamento dei nove del Campionato Europeo FIA (FIA HSRC) oltre che settima e penultima prova della corsa “tricolore” (CIRAS) e prevede anche le competizioni di “regolarità sport” (VIII Regularity Sport) e di “regolarità media” (XXXIII Elba Graffiti), i sempre irrinunciabili appuntamenti per i cultori della disciplina.  Il XXXIII Elba Graffiti - Trofeo Locman Italy è anche prova qualificante per l'ammissione alla fase finale del "2021 FIA Trophy for Historic Regularity Rallies".

Al via vi saranno nuovamente il Trofeo A112 Abarth, il Memory Fornaca e la Michelin Historic Rally Cup. In coda vi saranno anche due passerelle esclusive, quelle riservate ai possessori di Porsche e Maserati, i quali avranno la possibilità di transitare sulle strade della corsa, le strade del mito. Sono iscritti praticamente tutti i più grandi interpreti dei varii campionati, pronti a sfidarsi in due giornate di grande effetto.

Nel dettaglio, i 215 iscritti sono così distribuiti: 62 iscritti al Campionato Europeo, 39 iscritti al Campionato Italiano e 20 al Trofeo A112. Ad essi si aggiungono 27 iscritti regolarità “a media” ed altrettanti regolarità “sport”, oltre ai ben 40 iscritti al raduno di Porsche e Maserati.

LA COMUNICAZIONE DEL TERRITORIO ED IL VALORE ECONOMICO IMPORTANTE

Un territorio unico per una gara unica. Potrebbe essere uno slogan per parlare del Rallye Elba, una gara che ha sempre identificato il territorio e che per esso è sempre stato ambasciatore a livello non solo nazionale. Il turismo e lo sport di pari passo, per l’Isola d’Elba che pur essendo un luogo di grande attrattiva turistica per le sue bellezze la sua gente ha sempre inteso il Rallye come una delle particolarità, sicuramente da mettere nel “pacchetto” di offerta per soggiornare sull’isola. Come la gara “moderna” apre la stagione turistica in primavera, quella “storica” la chiude a fine settembre, esempi concreti di turismo e sport.

“La nostra competizione è senza dubbio tra le più ambìte sotto l’aspetto puramente sportivo, i numeri parlano da soli ogni anno - dice Luciano Fiori, presidente di ACI Livorno Sport – ma il valore aggiunto è il fatto che come poche altre permette di unire sport e vacanze, sport e territorio. Tutto questo arriva a produrre costantemente un valore di circa 5 milioni di euro, con l’incoming che viene generato dal turismo emozionale, quello legato all’evento stesso. Abbiamo la fortuna di poter lavorare con un territorio che a tutto questo ci pensa e vuole che l’evento Rallye rimanga tale nel tempo ed anzi, ogni anno dalle Amministrazioni locali abbiamo sempre più forti stimoli come anche dagli operatori economici del comparto turistico, dal tessuto sportivo isolano sino ai cittadini. Per tutti il Rallye è un tesoro inestimabile che identifica appunto l’isola a livello internazionale e per questo va preservato. Ricordiamoci poi che l’ACI ha tra i suoi compiti istituzionali la valorizzazione dello sport dell’auto, perché esso è anche cultura, oltre che maestro di vita”.

GRANDE ATTENZIONE ALLA SICUREZZA E ALL’AMBIENTE

Un evento di questa portata impone un forte impegno per la sicurezza sia attiva che passiva. Al servizio dell’organizzazione vi sono persone che tutto l’anno lavorano per questo, prestano la loro opera anche per altri eventi e portano la loro esperienza ai rallies all’Elba. Ogni dettaglio viene analizzato al fine di avere percorsi sicuri sia per chi corre che per chi alle competizioni vi assiste e per questo si lavora sempre in concerto con le Amministrazioni locali, con Questura e Prefettura, dalle quali vi è sempre ampia apertura, rispetto e considerazione reciproche. Con tutti gli Enti, Aci Livorno Sport, nel periodo pre-gara organizza tavoli di lavoro e di confronto per verificare le fattibilità di disegnare un percorso anziché un altro, di interessare una zona invece di un’altra, considerando tutte le varie sfaccettature e particolarità sia del luogo che del ventaglio temporale, affinché il rally non sia di disturbo, non sia troppo invasivo, ma sia un piacere averlo anche davanti a casa. Come già accaduto lo scorso anno, saranno rispettate alla lettera tutte le normative sanitarie dettate dal protocollo federale per il contenimento anti-contagio da Covid 19, la passata edizione (una delle poche gare organizzate in un calendario italiano e internazionale falcidiati dalla pandemia) è servita a capire come operare, l’edizione di quest’anno sarà quella della conferma del lavoro fatto. 

Particolare attenzione viene poi data al “post-gara”, con ampie squadre di persone preposte, già dall’indomani della gara a ripulire e sistemare le strade che sono state oggetto di passaggio del rallye. E’ una forte considerazione all’impatto ecologico che la gara ha sull’ambiente che la abbraccia: l’isola d’Elba è una “bomboniera” incontaminata, essa deve rimanere così come “viene consegnata” alla gara. Un lavoro oneroso e faticoso, ma necessario, perché l’isola è parte del rally e la bellezza di esso è quella data anche dai luoghi attraversati.

IL PERCORSO ARRIVA DALLA TRADIZIONE, CON ALCUNE VARIAZIONI

Il Rallye Elba Storico è una delle gare italiane più conosciute al mondo, per questo ogni anno ACI Livorno Sport lavora sempre con impegno per dare nuovi stimoli ed incentivare la partecipazione dei piloti e delle squadre. Sono stati pensati nuovamente tre giorni di sfide, con un totale di 9 Prove Speciali, tracciati “storici”, che hanno visto in più di un’occasione esaltanti ed epiche gesta sportive.

Il percorso, ovviamente è ricavato dalla tradizione, per quest’anno si sono prese prove speciali dalle edizioni 2020 e 2019, un mix certamente di indiscutibile valore tecnico. Per la prima tappa si è scelto di percorrere le strade nella parte orientale dell’isola, per la seconda ci si concentrerà sulla zona centro-occidentale, quindi intorno al celebre “Monte Perone”, una scelta certamente ispirata per rendere affascinante ed avvincente il confronto sportivo ma anche e soprattutto per non essere troppo invasivi con il territorio e non dare difficoltà alla vita quotidiana del territorio. 

Il Rallye conta 133,350 chilometri competitivi, vale a dire il 30,04% dell’intera distanza che è di 443,940. 


IL DECIMO ANNO A CAPOLIVERI 

Dal 2011 la logistica generale passò a Capoliveri, trovando una location funzionale ed oltremodo esclusiva e forte di questi presupposti ACI Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2021 con nulla di modificato per quanto riguarda la logistica: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che sovrasta il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzate la Direzione di Gara, la Segreteria e la Sala Stampa. Sempre a Porto Azzurro sarà organizzata l’area del Parco di Assistenza.


PROGRAMMA DI GARA

Mercoledì 22.09.2021

15:00-22:00   Ricognizioni

Giovedì 23.09.2021

09:00-17:00  Ricognizioni

Ore 11:00-16:00 Verifiche Tecniche e sessione di punzonatura pneumatici ed altri componenti

Ore 20:00 Cerimonia di Partenza

Ore 21:00 Partenza Tappa 1 / CO 0

Ore 22:25 Ingresso riordino 2 / CO 1C - Parco Chiuso

Venerdì 24.09.2021

Ore 08:30 Uscita riordino 2 / CO 1D

Ore 19:05 Fine Tappa 1 / CO 4C - Parco Chiuso

Sabato 25.09.2021

Ore 07:50 Partenza Tappa 2 / CO 4D

Ore 17:30 Arrivo finale e premiazione


www.rallyelbastorico.net


#RallyeElbaStorico2021 #TrofeoLocmanItaly #Locman #ElbaGraffiti #AciLivorno #FIAHSRC #CIRAS  #autostoriche #rallystorici #rally #motorsport # #elba #isoladelba #italy #mare #sea #elbaisland #toscana #island #sky #travel #tuscany #italia #seaside #beach #amazing


mercoledì 15 settembre 2021

ART MOTORSPORT 2.0 RIPRENDE L’ATTIVITA’: CINQUE EQUIPAGGI AL VIA DEL “CASCIANA”

Dopo la pausa estiva riprende l’attività del sodalizio partendo dalla classica gara in provincia di Pisa

15 settembre 2021

ART Motorsport 2.0 è pronta a riprendere l’attività dopo il periodo di ferie e lo farà in occasione del 39° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa, questo fine settimana.

Cinque gli equipaggi iscritti alla gara, più due copiloti, pronti alle sfide sulle celebri strade dell’entroterra pisano, a partire da Luca Artino, in coppia con Andrea Gabelloni, sulla Skoda Fabia R5. La presenza di Artino, fermo dallo scorso giugno è comunque ancora in forse, vincolato da pressanti impegni di lavoro. 

Gli altri equipaggi completamente iscritti alla Scuderia sono: Lorenzo Bonuccelli - Mirko Luisotti i quali, dopo tre brillanti podii in classe N3 con la Renault Clio tornano con la Peugeot 106 rally gruppo N, ovviamente puntando al successo.  Torna poi in gara Andrea Petta, stavolta affiancato da Alessio Pellegrini, sempre su una Peugeot 208 R2, in quella che sarà la quarta gara in carriera per il pilota, che ha già assaporato il gusto del podio al “Valdinievole” dello scorso maggio.

Donato Iozzia – Daniele Pettinari saranno della partita anche loro con una Peugeot 208 R2, con il pilota che rientra dopo una pausa che dura dallo scorso maggio, la solita Renault Clio Williams gr. A sarà la vettura con cui affronteranno la sfida le “dame” Maila Cammilli e Sara Vestrucci , ferme anche loro da maggio, da quel notevole quinto posto di classe del “Valdinievole”.

Due, infine, i copiloti al via: Ronny Celli al fianco di Paolo Lenci sulla Peugeot 306 rally e Jasmine Morelli sarà a leggere le note a Leonardo Della Nina su una Peugeot 106 Rally gr. N.


#artmotorsport20  #rally  #motorsport  #rallypassion #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #sportscar #horsepower #sportscars #wheel #RallyCascianaTerme2021

NELLA FOTO: Artino in azione (PHOTO ZINI)


14° RALLY DELLE MARCHE: DA OGGI VIA ALLE ISCRIZIONI

La gara della PRS Group torna a viaggiare da sola e sarà di nuovo l’evento che segnerà l’apertura del Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022.

PRS GROUP annuncia novità sul percorso, in larga parte rinnovato.

Cingoli (MC), 15 settembre 2021 – Rimesso in calendario, in questo 2021, “da solo”, dopo un 2020 in joint con il Rally Adriatico, il 14° rally delle Marche riprende dunque il proprio cammino e con la giornata odierna entra nel vivo, con l’apertura delle iscrizioni, che durerà sino a mercoledì 6 ottobre. 

La gara, in programma a Cingoli per il 15 e 16 ottobre, organizzata da PRS GROUP, in stretta collaborazione con la locale Amministrazione Comunale, sarà l’evento di apertura del Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022, per cui si ribadisce anche la tradizione della gara, tornata nella sua collocazione autunnale.

Per questo nuovo cammino da sola, la gara ha in arrivo cambiamenti, con il percorso che sarà in ampia parte diverso rispetto al passato, operazione necessaria per dare nuovi stimoli a chi corre ed anche una “rinfrescata” all’evento stesso, che nel tempo si è rivelato sempre avvincente quanto anche apprezzato dai piloti. Confermata invece la logistica del recente passato, con il quartier generale a Cingoli.

La lunghezza totale del percorso è di 215 km di cui 47 saranno di Prove Speciali, nel dettaglio 2 tracciati diversi da effettuare 3 volte, format che ricalca le edizioni passate.

PROGRAMMA DI GARA 

Mercoledì 15 Settembre Apertura iscrizioni

Mercoledì 6 Ottobre Chiusura iscrizioni

Venerdì 15 Ottobre

Ore 08,00/11,00 Accrediti per Team presso Sala Consiliare, Cingoli (Mc)

Ore 08,00/12,00 Verifiche Tecniche presso Sala Consiliare Cingoli (Mc) 

Ore 14,30/18,30

Ore 09,00/12,30 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali sulle Prove Speciali) 

Ore 14,00/16,00 

Ore 14,00/18,00 Shakedown

Sabato 16 Ottobre

ore 08,00 Partenza (dal Parco Assistenza) 

ore17,00 Arrivo e Premiazione Piazza Vittorio Emanuele II, Cingoli (Mc

Parlò padovano, il 13° Rally delle Marche, nel 2019 con la vittoria andata a Christian Marchioro, in coppia con la moglie Silvia dall’Olmo, con una Skoda Fabia R5. Per il 36enne pilota padovano si trattò della seconda vittoria assoluta in carriera, un alloro conquistato con il cuore e con grande acume tattico davanti all’ex Campione italiano ed Europeo Giandomenico Basso (Skoda), mentre terzo finì il bresciano Ricci, con la Hyundai i20 R5. 

(NELLA FOTO DI FOTOSPORT, I FESTEGGIAMENTI ALL'ARRIVO PER IL PODIO ASSOLUTO)



#rally #motorsport  #Marche  #RallydelleMarche2021  #Raceday  #chiterragode  #Cingoli  #PRSGroup  


 


martedì 14 settembre 2021

42° RALLY CITTA’ DI PISTOIA: ULTIMA SETTIMANA DI ISCRIZIONI APERTE

Chiusura adesioni il 22 settembre, per la prova conclusiva della Coppa Rally di VI zona a coefficiente 1,5, che per regolamento prevede al via anche vetture WRC e WRC “plus”.

Previste anche le auto storiche, per le quali vi è il 20% di sconto sull’iscrizione, e le “All Stars”.

Percorso che si ispira alla tradizione, logistica funzionale, i cardini dell’edizione 2021, in programma il 2-3 ottobre.

Pistoia, 14 settembre 2021 – Ultima settimana di iscrizioni aperte al 42° Rally Città di Pistoia, in programma per il 2 e 3 ottobre, ultima prova della Coppa Rally di Vi zona (coefficiente 1,5). Le iscrizioni, alla gara organizzata da Pistoia Corse Sport, insieme all’Automobile Club Pistoia, sono infatti aperte sino a mercoledì 22 settembre. 

La gara prevede anche le vetture storiche, per le quali è previsto uno sconto del 20% sulla tassa di iscrizione. 

Il Rally Città di Pistoia è anche l’ultima prova del Campionato Provinciale ACI Pistoia-Memorial Roberto Misseri, avrà ovviamente validità per il Trofeo Rally Toscano, per l’R Italian Trophy, per il Trofeo “Pirelli Accademia” e per il Michelin Zone Rally Cup, ponendo quindi l’evento pistoiese tra i più stimolanti della stagione. Evento che prevede la possibilità di avere al via vetture World Rally Car e World Rally Car “plus”. 

CONFERME E NOVITA’ NEL PERCORSO

Sotto l’aspetto sportivo vi sono conferme ed anche novità insieme, con tre diverse prove speciali da ripetere due volte in un tracciato che si ispira alla tradizione. La prima sfida sarà la “Sarripoli” (Km. 9,270), rivista nella parte iniziale rispetto all’ultima occasione di due anni fa, poi viene confermata la “San Baronto” (km. 6,460), nella versione classica ma accorciata nella parte finale ed è invece riproposta la prova di “Berso” (la più lunga della gara, con 14,940 Km.), che fu proposta l’ultima volta nel 2014. Questa parte dalla omonima località di Berso e termina a Castagno, nei pressi della SP 17.

In totale la gara, interamente alla domenica, conta 203,290 chilometri, dei quali 61,340 di prove speciali.

La logistica viene confermata come nel 2020 nella zona industriale di “Sant’Agostino”, al fine di seguire le norme previste dai protocolli sanitari: verifiche e quartier generale saranno di nuovo alla Concessionaria FCA “Brandini”, poco lontano vi sarà allestita la zona di partenza/arrivo, ubicata adiacente al PalaCarrara (in prossimità anche del Parco di Assistenza) ed i riordinamenti saranno alla BFM utensileria, sempre nella zona industriale.

Il Rally Città di Pistoia 2021 non prevede, allo stato attuale delle normative dettate dal protocollo sanitario federale, presenza di pubblico lungo le prove speciale ed anche i luoghi sensibili come partenza/arrivo, riordinamenti e parco assistenza saranno accessibili esclusivamente agli addetti ai lavori, registrati secondo le norme anti-contagio. 

Lo scorso anno la gara, partita con 112 iscritti, fu una delle poche che si disputarono tra le molte difficoltà date dall’emergenza sanitari. Venne vinta da Paperini-Fruini, al loro primo successo in carriera, con una Skoda Fabia R5, mentre il resto del podio andò al lucchese Stefano Gaddini (Skoda Fabia R5) ed al maremmano Leopoldo Maestrini (VolksWagen Polo R5).

NELLA FOTO: IL PORTACOLORI DI PISTOIA CORSE GASPERETTI IN AZIONE NEL 2020 (FOTO AMICORALLY)

www.pistoiacorse.com 


#RallyPistoia2021 #Pistoiacorse #AciPistoia #rally #motorsport #CoppaRallyZona #VIzona  #TrofeoRallyToscano 


LEONARDO SANTONI AL RIENTRO A CASCIANA: SECONDA GARA CON LA SKODA FABIA DI AUTOSOLE 2.0

Il pilota fiorentino, fermo da giugno, questo fine settimana sarà al via alla gara nel pisano che ha già disputato diverse volte. Al suo fianco Umberto Butelli.


14 settembre 2021 - Dopo la pausa estiva torna alle gare Leonardo Santoni. Il pilota fiorentino, sarà al via del 39. Rally di Casciana Terme, nel pisano, tornando al volante della Skoda Fabia R5 di AutoSole 2.0, la stessa che lo scorso giugno, al debutto con una trazione integrale, gli fece firmare l’ottavo posto assoluto al Rally Abeti, sulla Montagna Pistoiese.


CI riprova, dunque, il driver portacolori della PM Sport Siena, con al fianco il fido Umberto Butelli, cercando in primo luogo di riprendere il dialogo con una vettura particolarmente sofisticata e professionale, dovendosi anche confrontare con una nutrita schiera di avversari che hanno annunciato la loro presenza a Casciana.

Santoni ha già disputato la gara pisana diverse volte, il migliore risultato ottenuto è quello del 2017, sesto assoluto con una Renault Clio R3. 

“Torno con entusiasmo al volante della Fabia – commenta Santoni – certamente l’esperienza al Rally degli Abeti mi ha lasciato tanta voglia di riprovarci. Non faccio pronostici, gli avversari che andremo ad incontrare hanno tutti più esperienza di me con le vetture top car come quella che avrò a disposizione, voglio solo proseguire ad avere belle sensazioni alla guida!”.

FOTO SONIA FERRARI


SUSANNA MAZZETTI RITROVA LA SKODA FABIA: A CASCIANA TERME UN EQUIPAGGIO TUTTO PRATESE

Dopo tre mesi dall’ultima gara sulla Montagna Pistoiese, la rallista pratese torna alle sfide con il cronometro questo fine settimana, riprendendo la vettura boema sulla quale sarà affiancata dall’esperto copilota Andrea Cecchi, anche lui pratese.

Prato, 14 settembre 2021 – Tre mesi pausa, circa, per riorganizzare le idee e tornare soprattutto a concretizzare una “idea fissa”, la Skoda Fabia R5. Come recita l’adagio che “non vi è il due senza il tre”, ecco che Susanna Mazzetti lo fa proprio e questo fine settimana ha programma il suo rientro dallo scorso giugno al 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa, gara che peraltro lo scorso anno la vide sul podio assoluto affiancando come copilota Alessio Santini, al debutto con la VolksWagen Polo. 


Di nuovo la Skoda Fabia R5 di Roger Tuning, per la rallista pratese che, come previsione, dalla prima occasione in cui vi è salita non se la è più tolta dalla testa. Nulla di meglio, quindi che approfittare dell’occasione della gara di Casciana, due prove speciali da ripetere tre volte, su strade che hanno conosciuto momenti di grande storia di rally negli anni ottanta, molto tecniche e veloci, quelle perfette per riprendere il dialogo con la vettura. E per farlo al meglio Mazzetti ha chiamato al suo fianco un copilota di grande esperienza, pratese pure lui, Andrea Cecchi, che vanta esperienza di lungo corso anche a livello internazionale. 

Un equipaggio dunque interamente pratese, che prosegue il programma organizzato con il Team Katori ed il partner Luilor con l’intento soprattutto proseguire a capire la vettura in quella che sarà davvero una domenica particolare e tutta da seguire. Una domenica, dove comunque si strizzerà l’occhio al risultato d’effetto. 

“Lo avevo previsto già prima della prima gara – commenta Susanna Mazzetti – che la Fabia mi avrebbe fatto innamorare e così è stato. Sarò alla terza gara con una R5, ho lasciato “a piedi” Santini  - -che comunque ci riproverà sempre con la Polo, a Casciana, ed ho chiamato un grande copilota, Andrea Cecchi, caro amico e pratese pure lui, per proseguire a lavorare sul dialogo con la vettura, farò conto e tesoro dei suoi consigli. Anche in questo caso, pur dopo la soddisfazione al Rally Abeti a giugno, non faccio proclami o pronostici, dico solo  . . . che bello esserci, e con la Fabia! ”. 

Foto Simonelli

#SusannaMazzetti #rally #racing #motorsport  #ladydriver  #SkodaFabiaR5  #RogerTuning   #MazzettiCecchi #RallyCascianaTerme2021 #MontagnaPistoiese #TeamKatori  #Luilor




lunedì 13 settembre 2021

PER DE BELLIS RIENTRO DA TOP TEN NELLE CRONOSCALATE

Tornato al “vecchio amore” delle gare in salita nel fine settimana appena passato al Passo dello Spino, il pistard lucchese ha finito l’impegno nel bel mezzo della sfida con i prototipi.

Lucca, 13 settembre 2021 – Un rientro “in salita” che non è stato per niente tale, per Riccardo De Bellis, lo scorso week-end alla cronoscalata “Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino”, in provincia di Arezzo, valida per il Trofeo Italiano di Velocità in Montagna.

Il pistard lucchese, in attesa di rientrare in circuito per l’ultima parte di stagione nella Coppa Italia GT, dove è attualmente secondo, si è concesso un fuori programma tornando dopo otto anni al “vecchio amore” delle cronoscalate, per le quali il presidente e primo portacolori di DB Motorsport, è stato anche campione tricolore Gran Turismo nel 2008. 

Un ritorno di fiamma, sempre al volante della Porsche 991 GT3 Cup 3,8 litri gommata Michelin curata dalla ZRS di Zambon, che ha generato grande soddisfazione, con la conquista del settimo posto assoluto, quindi nel bel mezzo della sfida dei ben più potenti prototipi, aggiudicandosi anche il successo tra le GT.

L’impegno era su due manche in un tracciato lungo 6,8 chilometri, entrambe alla domenica, precedute da una sessione di prove al sabato, dove De Bellis ha sofferto l’adattamento del set up della vettura, evidentemente troppo “pistaiolo”, alla tortuosità del tracciato ed al fondo a tratti sconnesso della cronoscalata aretina. In gara si è dato il massimo dalla sistemazione della vettura da parte dei tecnici della squadra e sicuramente a De Bellis non ha giovato la troppa lontananza di anni dall’aver percorso la cronoscalata, vedendosi opposto ad avversari che certamente ne avevano più conoscenza di lui. 

“Le prove libere di sabato  - commenta De Bellis - avevano evidenziato, malgrado ZRS l’avesse modificato, un set-up ancora troppo “pistaiolo”, che rendeva impossibile guidare la macchina su una salita purtroppo molto sconnessa. Abbiamo poi azzardato con delle ulteriori modifiche di assetto, ed in gara la Porsche era davvero un missile. Peccato mi sia mancato il ripasso del percorso con la macchina a posto, dico che potevo essere andato ancora più forte. Comuque, dopo 8 anni dall’ultima salita è stato un rientro notevole, credo”.

Salita anche per Giovanni e Marco Lombardi, ma con le moto. Padre e figlio, da anni veri e propri mattatori della scena italiana e continentale, sempre nel fine settimana appena passato si sono cimentati nella celebre “Saline-Volterra”, in provincia di Pisa, penultima prova del Campionato Italiano Velocità in Salita (CIVS). L’impegno ha ben favorito Marco, che ha proseguito la sua cavalcata verso lo scudetto tricolore mentre il padre Giovanni è stato frenato da difficoltà meccaniche.

Nella foto: De Bellis in azione  (di Gherardo Benfenati)

#RiccardoDeBellis  #Porsche  #DBMotorsport  #ZRS  #Michelin  #CoppaItaliaGT #TIVM #PassoDelloSpino #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #track #sportscar #horsepower #sportscars #wheel #cronoscalate



venerdì 10 settembre 2021

IL 39° RALLY DI CASCIANA TERME AMBASCIATORE DEL TERRITORIO

Un forte rapporto con le istituzioni è il valore aggiunto della gara, che porta lo sport dell’auto ad essere valido veicolo di immagine e di ritorno economico per il territorio che tocca.

Sono in programma sei prove speciali, due da ripetere tre volte, da svolgersi interamente alla domenica.

Prorogate le iscrizioni sino a lunedì 13 settembre. Già arrivate oltre ottanta adesioni.


Casciana Terme (Pisa), 10 settembre 2021 – Ci si incammina verso l’ultima settimana che precede la gara, per il 39° Rally di Casciana Terme, organizzato da Laserprom 015 e Jolly Racing Team, ed in programma per il 18 e 19 settembre. 

Il periodo delle iscrizioni si allungherà lunedì 13 settembre, avendo ottenuto la proroga federale, questo per dare modo ad eventuali “indecisi” o “ritardatari” di poter accettare la sfida proposta dalla gara termale.

UN LAVORO CON E PER IL TERRITORIO
Gara termale che essendo ricca di tradizione sportiva, da quando è tornata in calendario ha sempre tenuto alto il nome del territorio che tocca e che la abbraccia, divenendo negli anni un concreto veicolo di comunicazione per i luoghi e sicuramente uno stimolo in più per l’indotto turistico, dato che ogni edizione fa portare nella Valdera diverse migliaia di persone a vario titolo, da chi corre, agli addetti ai lavori, agli appassionati.


Proprio per questo dalle Amministrazioni territoriali vede rinnovato e stimolato un importante sostegno, a partire da Casciana Terme, da dove la gara partirà ed arriverà, poi Capannoli, Castellina Marittima, Chianni e Peccioli, stando dunque a significare una forte unione di intenti cementata dallo sport. Ciò confermato anche dal forte contributo dato dalle Terme di Casciana ed anche dall’Automobile Club Pisa, impegnato con grande passione al fianco dell’organizzazione.

Di questa “isola felice” e del lavoro proficuo fatto sinora ne parla con soddisfazione il sindaco di Casciana Terme-Lari, il dottor Mirko Terreni:
“Quest'anno il Rally arriva alla sua 39ma edizione. E' un appuntamento fisso per gli appassionati delle auto ed oggi rappresenta l’espressione della lunga tradizione motoristica di Casciana Terme.
La manifestazione è anche un'importante vetrina di promozione turistica, non soltanto per gli appassionati delle corse che gareggeranno e potranno scoprire il nostro territorio, ma anche per coloro che saranno in visita a Casciana Terme Lari e potranno assistere ad uno spettacolo unico e suggestivo dentro la meravigliosa cornice della nostra cittadina termale”.
Ritiene che lo sport dell’auto possa dare valore aggiunto all’economia del territorio con l’arrivo di molte persone da fuori?
“Il Rally genera da sempre una considerevole ricaduta economica positiva. Si pensi prima di tutto ai ristoranti e alle strutture ricettive, ma in generale tutti gli operatori turistici che possono beneficiare della presenza di tante persone sul territorio”.
Che rapporto si è instaurato con gli organizzatori?
“Il rapporto che abbiamo con gli organizzatori è sinergico e proficuo. Lavoriamo tutti per portare una manifestazione di qualità sul territorio e devo dire che fino ad ora i risultati sono stati eccellenti. Sono sicuro che sarà così anche quest'anno. Anzi colgo l'occasione per ringraziarli uno per uno per lo straordinario lavoro fatto per realizzare al meglio l'evento nel rispetto delle prescrizioni anticovid. Ci tengo inoltre ad aggiungere che riuscire, oggi, a portare sul territorio manifestazioni come questa deve rappresentare una vittoria per tutti, perché significa fare importanti passi in avanti verso il ritorno alla normalità, per lo sport, per la socialità, per noi tutti e farlo con un grande senso di responsabilità. Quindi saluto di cuore organizzatori e partecipanti ed auguro a tutti buon divertimento”.

IL PERCORSO ISPIRATO AL GRANDE PASSATO DELLA GARA
Si tornano a riproporre due prove speciali che appartengono alla tradizione della gara, vale a dire la corta “Casciana Terme” di Km 5,500 e la più impegnativa “Montevaso” di Km 12,890. Nel percorso sono previsti due “parchi assistenza”, a Peccioli, ed altrettanti riordinamenti a Capannoli, nell’area della Conad, oltre ad una zona “rifornimento”, anche essa per due volte, dopo il service tecnico di entrambi i giri di gara. 

Assai snello il programma di gara: da venerdì 17 settembre (10,00-12,00 e 14,00-19,00) distribuzione documenti agli equipaggi, ricognizioni, verifiche tecniche e “shakedown” (il test con le vetture da gara). Le stesse procedure sono previste anche sabato 18 in un ventaglio temporale che va dalle 07,30 alle 11,00. La domenica sarà interamente dedicata al confronto sportivo. Il via alle sfide sarà dalle ore 08,01 in Piazza Garibaldi a Casciana Terme, per farvi ritorno nel pomeriggio, dalle 16,20. 
In totale la gara conta 233,420 chilometri, dei quali 55,170 di distanza competitiva.

L’edizione del 2020 venne vinta da Carlo Alberto Senigagliesi, affiancato da Lupi, al termine di un acceso duello con Tobia Cavallini e Sauro Farnocchia (entrambi su Skoda Fabia R5) divisi, sotto la bandiera a scacchi, da soli 2”1. Terzo finì il maremmano di Follonica Alessio Santini, all’esordio con una VolksWagen Polo R5, con Susanna Mazzetti alle note. 


#Rally  #motorsport #RallyCascianaTerme2021 #Laserprom015  #JollyRacingTeam  #MonteVaso  #TermediCasciana



mercoledì 8 settembre 2021

XXXIII RALLYE ELBA STORICO-TROFEO LOCMAN ITALY: SI VELEGGIA VERSO IL “PIENO”

Mancano pochi giorni alla chiusura iscrizioni (11 settembre) ma già si sono registrate 140 adesioni, conferma dell’apprezzamento verso la gara da parte di chi corre i campionati tricolori e continentali di rallies storici.

Organizzata da Aci Livorno Sport con il convinto contributo di tutta la comunità elbana, la gara è in calendario 

dal 23 al 25 settembre ha confermate le validità per il Campionato Europeo FIA e per il Campionato Italiano.

In programma anche la “regolarità sport” e la “regolarità media”, irrinunciabili appuntamenti per i cultori della disciplina,

oltre al Trofeo A112 Abarth, il “Memory Fornaca” e la Michelin Historic Rally Cup.

Il percorso è stato disegnato con nove prove speciali, un tracciato come sempre ispirato alla tradizione 

capace di far innamorare chiunque ne accetti la sfida.

Livorno, 08 settembre 2021 – Ogni anno che si propone, con qualsiasi percorso, con qualsiasi disposizione logistica, anche con qualsiasi modifica sul minimo o grande dettaglio il Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, è capace di fare innamorare chiunque, da chi corre a chi lo segue per passione oppure per lavoro. Soprattutto chi corre, fa innamorare.

La conferma arriva in queste ore: a meno di dieci giorni dalla chiusura delle iscrizioni (11 settembre) dell’edizione numero XXXIII, in calendario dal 23 al 25 settembre, settimo appuntamento dei nove del Campionato Europeo FIA (FIA HSRC) oltre che settima e penultima prova della corsa “tricolore” (CIRAS), arriva la notizia di aver già raggiunto le ben 140 adesioni per questo evento che prevede anche le competizioni di “regolarità sport” (VIII Regularity Sport) e di “regolarità media” (XXXIII Elba Graffiti), gli irrinunciabili appuntamenti per i cultori della disciplina. Una cifra importante, destinata a crescere.


Oltre all’onore di avere al via di nuovo il Trofeo A112 Abarth, il Memory Fornaca e la Michelin Historic Rally Cup. In coda vi saranno anche due passerelle esclusive, quelle riservate ai possessori di Porsche e Maserati, i quali avranno la possibilità di transitare sulle strade della corsa, le strade del mito.

UN IMPERDIBILE STRUMENTO  DI COMUNICAZIONE PER IL TERRITORIO ED UN INDOTTO ECONOMICO IMPORTANTE

Lo staff organizzativo di Aci Livorno Sport, insieme alla comunità elbana propone dunque un nuovo capitolo della storia di quella che è definita – a ragione – l’essenza delle corse su strada, avendo tutto quanto a disposizione da un territorio unico. 

Si chiude idealmente la stagione estiva all’Isola d’Elba e si conferma, la gara, un “must” nel panorama internazionale: “Con numeri da capogiro – argomenta Luciano Fiori, presidente di ACI Livorno Sport – che conferma la nostra competizione come tra le più ambìte a parteciparvi perché unisce sport e vacanze, sport e territorio, generando un indotto di circa 5 milioni di euro, con l’incoming che viene generato. Siamo davanti ad un esempio importante di come lo sport ed il territorio possano generare immagine, comunicazione e forte input all’economia turistica, nel mondo sono pochi i rallies conosciuti anche a chi non sa di motorsport ed uno di questi è proprio il Rallye Elba. Più che una gara, un marchio, un nome, una “firma” indelebile. Il successo di anno in anno è grazie a tanti fattori: come organizzatori ci sentiamo di ringraziare chi corre, che ogni anno ci gratifica con la sua presenza, la Federazione sia italiana che internazionale per la fiducia che ripongono sempre sul nostro lavoro, è doveroso ringraziare tutti i partner che ci sostengono da tempo, primo fra tutti Locman Italy, azienda nata all’Elba e che all’Elba vuole bene, un amore oltre misura. Poi è doveroso ringraziare tutte le Amministrazioni dell’isola, l’intera comunità elbana, gli operatori economici che accolgono il rallye con un entusiasmo mai scalfito negli anni e che è da sempre il propellente per andare avanti. Ci perdoneranno, spero, coloro che magari nei giorni della gara saranno magari anche disturbati dall’evento, a loro chiediamo scusa e chiediamo anche un piccolo sforzo di sopportazione. Perché il Rallye Elba è di tutti, alla fine!”

Quella di quest’anno, nel suo rinnovato successo sarà un’edizione anche del ricordo. Quello di Elio Niccolai, il “padre” della gara, scomparso improvvisamente lo scorso 14 maggio. Era il pilastro fondante dell’evento inteso come tale per l’isola, nonché caposaldo dell’ACI Livorno. Da  questa edizione in poi, sia la gara “moderna” che quella storica andranno avanti forti degli insegnamenti che negli anni Niccolai ha dato, un patrimonio inestimabile che adesso è bene in mano, nel cuore e nella mente di chi ne ha raccolto l’eredità: Aci Livorno e Aci Livorno Sport.


IL PERCORSO: ARRIVA DALLA TRADIZIONE CON ALCUNE MODIFICHE

Il Rallye Elba Storico è una delle gare italiane più conosciute al mondo, per questo ogni anno ACI Livorno Sport lavora sempre con impegno per dare nuovi stimoli ed incentivare la partecipazione dei piloti e delle squadre. Sono stati pensati nuovamente tre giorni di sfide, con un totale di 9 Prove Speciali, percorsi “storici”, che hanno visto in più di un’occasione esaltanti ed epiche gesta sportive.

Il percorso, ovviamente è ricavato dalla tradizione, per quest’anno si sono prese prove speciali dalle edizioni 2020 e 2019, un mix certamente di indiscutibile valore tecnico. Per la prima tappa si è scelto di percorrere le strade nella parte orientale dell’isola, per la seconda ci si concentrerà sulla zona centro-occidentale, quindi intorno celebre “Monte Perone”, una scelta certamente ispirata per rendere affascinante ed avvincente il confronto sportivo ma anche e soprattutto per non essere troppo invasivi con il territorio e non dare difficoltà alla vita quotidiana del territorio. 

Il Rallye conta 133,350 chilometri competitivi, vale a dire il 30,04% dell’intera distanza che è di 443,940. 

CAPOLIVERI PER IL DECIMO ANNO CONSECUTIVO SARA’ IL CUORE DELLA GARA 

Dal 2011 la logistica generale passò a Capoliveri, trovando una location funzionale ed oltremodo esclusiva e forte di questi presupposti ACI Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2021 con nulla di modificato per quanto riguarda la logistica: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che sovrasta il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzate la Direzione di Gara, la Segreteria e la Sala Stampa. Sempre a Porto Azzurro sarà organizzata l’area del Parco di Assistenza.

Come consuetudine l’edizione di quest’anno è stata pensata per l’intera isola, per dare valore al territorio ma soprattutto “per il territorio”, del quale favorisce l’immagine, la comunicazione ed anche la ricaduta economica con il turismo emozionale, quello portato sull’Isola dall’evento stesso.  Gli orari di ogni fine tappa sono stati studiati nuovamente al fine di far vivere sempre più ai concorrenti l’isola d’Elba e le sue bellezze, in modo tale da unire in modo tangibile sport e turismo, sfruttando le piacevoli  - ed ancora lunghe - giornate settembrine. 


PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 12.08.2021

Apertura iscrizioni

Sabato 11.09.2021

Chiusura iscrizioni

Mercoledì 22.09.2021

15:00-22:00   Ricognizioni

Giovedì 23.09.2021

09:00-17:00  Ricognizioni

Ore 11:00-16:00 Verifiche Tecniche e sessione di punzonatura pneumatici ed altri componenti

Ore 20:00 Cerimonia di Partenza

Ore 21:00 Partenza Tappa 1 / CO 0

Ore 22:20 Ingresso riordino 2 / CO 1C - Parco Chiuso

Venerdì 24.09.2021

Ore 08:30 Uscita riordino 2 / CO 1D

Ore 17:15 Fine Tappa 1 / CO 4C - Parco Chiuso

Sabato 25.09.2021

Ore 07:50 Partenza Tappa 2 / CO 4D

Ore 17:00 Arrivo finale e premiazione

www.rallyelbastorico.net


#RallyeElbaStorico2021 #TrofeoLocmanItaly #Locman #ElbaGraffiti #AciLivorno #FIAHSRC #CIRAS  #autostoriche #rallystorici #rally #motorsport # #elba #isoladelba #italy #mare #sea #elbaisland #toscana #island #sky #travel #tuscany #italia #seaside #beach #amazing



martedì 7 settembre 2021

DB MOTORSPORT AVVIA IL SETTEMBRE IN . . . SALITA

Due e quattro ruote, per il sodalizio lucchese, che questo fine settimana vedrà impegnati tre suoi portacolori in cronoscalate sia auto che moto.

De Bellis torna al “vecchio amore” al Passo dello Spino, la famiglia Lombardi sarà con le moto a Volterra per la penultima prova tricolore della stagione.

Lucca, 07 settembre 2021 – Un fine settimana tutto in salita, quello prossimo, per DB Motorsport, avendo due impegni con le cronoscalate, sia auto che moto.

Per le quattro ruote, Riccardo De Bellis, con la Porsche 991 GT3 Cup 3,8 litri gommata Michelin curata dalla ZRS di Zambon, in attesa di tornare in pista a difendere la seconda posizione nella Coppa Italia GT, tornerà al “vecchio” amore delle gare in salita. Il pistard lucchese, infatti, sarà al via della “Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino”, in provincia di Arezzo, valida per il Trofeo Italiano di Velocità in Montagna, tornando ad assaporare sensazioni da troppo tempo lontane, da quel 2008 in cui concluse la sua esperienza di scalatore con la conquista del titolo tricolore GT.

Sarà un ritorno al passato che certamente farà anche da buon allenamento prima di riprendere l’argomento Coppa Italia in ottobre con le ultime due prove stagionali. Per De Bellis l’impegno sarà su due manche in un tracciato lungo 6,8 chilometri, entrambe domenica 12 settembre.

Salita anche per Giovanni e Marco Lombardi, ma con le moto. Padre e figlio, da anni veri e propri mattatori della scena italiana e continentale, sono entrambi in posizioni da podio in ambito “tricolore” e proprio alla celebre “Saline-Volterra”, in provincia di Pisa, penultima prova del Campionato Italiano Velocità in Salita (CIVS), cercheranno un nuovo e deciso attacco per confermarsi al top nazionale. Due, anche in questo caso, le manche di gara, alla domenica.

Nella foto: De Bellis in azione  (di Gherardo Benfenati)

#RiccardoDeBellis  #Porsche  #DBMotorsport  #ZRS  #Michelin  #CoppaItaliaGT #Vallelunga #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #track #sportscar #horsepower #sportscars #wheel 


lunedì 6 settembre 2021

NOVITA’ IN ARRIVO AL RALLY DELLE MARCHE NUMERO 14

La gara della PRS Group sarà l’apertura del Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022 annunciando novità sul percorso, in larga parte rinnovato.

Cingoli (MC), 06 settembre 2021 – Dopo un anno di pausa, pur se nel 2020 venne accorpato al Rally Adriatico per via della rivoluzione subìta dal calendario sportivo nazionale causa la pandemia, torna il Rally delle Marche nella sua conformazione classica, giunto alla 14^ edizione ed in programma a Cingoli per il 15 e 16 ottobre.

Come tradizione vuole, sarà la gara della PRS Group, gestita in collaborazione con il Comune di Cingoli, ad aprire il Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022, per cui si rinnova anche la tradizione della gara, tornata nella sua collocazione autunnale.

Sono in arrivo cambiamenti, per la gara intesa come momento sportivo, con il percorso che è stato disegnato in ampia parte diverso rispetto al passato, operazione necessaria per dare nuovi stimoli a chi corre ed anche una “rinfrescata” all’evento stesso, che ne tempo ha sempre conosciuto la stima di chi corre, gli amanti delle strade bianche. Confermata invece la logistica del recente passato, con il quartier generale a Cingoli.

La lunghezza totale del percorso è di km. 215 di cui 47 di Prove Speciali, nel dettaglio 2 tracciati diversi da effettuare 3 volte, format che ricalca le edizioni passate.

PROGRAMMA DI GARA 

Mercoledì 15 Settembre Apertura iscrizioni

Mercoledì 6 Ottobre      Chiusura iscrizioni

Venerdì 15 Ottobre

Ore 08,00/11,00 Accrediti per Team presso Sala Consiliare, Cingoli (Mc)

Ore 08,00/12,00 Verifiche Tecniche presso Sala Consiliare Cingoli (Mc) 

Ore 14,30/18,30

Ore 09,00/12,30 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali sulle Prove Speciali) 

Ore 14,00/16,00 

Ore 14,00/18,00 Shakedown

Sabato 16 Ottobre

ore 08,00 Partenza (dal Parco Assistenza) 

ore17,00 Arrivo e Premiazione Piazza Vittorio Emanuele II, Cingoli (Mc)

Parlò padovano, il 13° Rally delle Marche, nel 2019 con la vittoria andata a Christian Marchioro, in coppia con la moglie Silvia dall’Olmo, con una Skoda Fabia R5. Per il 36enne pilota padovano si trattò della seconda vittoria assoluta in carriera, un alloro conquistato con il cuore e con grande acume tattico davanti all’ex Campione italiano ed Europeo Giandomenico Basso (Skoda), mentre terzo finì il bresciano Ricci, con la Hyundai i20 R5.


FOTO: MARCHIORO-DALL’OLMO, I VINCITORI DEL 2019, IN AZIONE


#rally #motorsport  #Marche  #RallydelleMarche2021  #Raceday  #chiterragode  #Cingoli  #PRSGroup